La Juventus e lo strano caso delle plusvalenze, crescono i ‘sospetti’: l’asse con il Genoa ed il precedente del Chievo

Plusvalenze Juventus, non mancano i sospetti sul club bianconero in relazione alle ultime operazioni di mercato portate avanti, il web si scatena

Plusvalenze Juventus
AFP/LaPresse

E’ sicuramente un momento delicato che riguarda la Juventus, il club bianconero deve fare i conti con qualche problema di troppo, insospettabile solo ad inizio stagione. Le ultime due partite hanno fatto suonare il campanello d’allarme per Massimiliano Allegri, debacle in Coppa Italia contro l’Atalanta e la clamorosa rimonta del Parma dopo il vantaggio di 3-1. Ma non è finita la Juventus deve fare i conti anche con qualche malumore all’interno dello spogliatoio, Benatia è andato via proprio per questo motivo mentre negli ultimi giorni muso sempre più lungo per l’attaccante Dybala, deluso dalle ultime decisioni di formazione del tecnico, in più anche la situazione di Douglas Costa con la Juventus che non ha preso bene la decisione del brasiliano di ‘volare’ alla festa di Neymer nonostante un incidente nelle ore precedenti.

Juventus, il caso delle plusvalenze

Calciomercato Genoa
Sturaro (Foto Foto Instagram)

Ma le ultime ore sono state caldissime anche per quanto riguarda il caso della plusvalenze, in particolar modo sono aumentati i sospetti dopo l’ufficializzazione dell’operazione conclusa con il Genoa che ha visto il trasferimento in rossoblu di Sturaro, il web si è scatenato. A fare discutere è stata anche la clausola presente nel contratto, l’obbligo è scattato al raggiungimento di un solo punto conquistato in classifica dal Genoa, obiettivo già raggiunto dalla squadra di Prandelli dopo il pareggio conquistato contro il Sassuolo, i rossoblu hanno versato nelle casse dei bianconeri dunque 18 milioni di euro, una cifra che sembra assolutamente spropositata considerando il periodo di inattività del calciatore e la precedente valutazione (era stato acquistato dalla Juve per 5.5 milioni).

Ma sono anche altre le trattative portate avanti dal club bianconero che hanno avuto particolare risalto sui social: dai 20 milioni sborsati dall’Udinese per Madragora, altri 20 milioni dal riscatto della Sampdoria per Audero, la Juventus ha realizzato dunque un grosso gruzzoletto sul mercato con operazioni considerate ‘minori’ e che in parte hanno ripagato lo sforzo per l’arrivo di Cristiano Ronaldo. E l’asse con il Genoa non è di certo finita, per l’estate è pronta l’operazione Romero per 30 milioni di euro, in più ci sarà Zanimacchia mentre Favilli verrà riscattato per altri 12 milioni di euro. Il fenomeno delle plusvalenze ha avuto il boom dal 2015, in particolar modo il caso più eclatante è stato quello del Chievo, in seguito ad una serie di operazioni ‘sospette’ con il Cesena il club del presidente Campedelli alla fine è stato penalizzato con tre punti, da quello scandalo il Chievo ha sicuramente subito un contraccolpo.

LEGGI ANCHE –> Caos Juventus, scoppia un altro caso: bianconeri furiosi, lo spogliatoio rischia di spaccarsi

Valuta questo articolo

Rating: 4.4/5. From 11 votes.
Please wait...
  14:49 08.02.19
Condividi
article
10287466
CalcioWeb
La Juventus e lo strano caso delle plusvalenze, crescono i ‘sospetti’: l’asse con il Genoa ed il precedente del Chievo
E’ sicuramente un momento delicato che riguarda la Juventus, il club bianconero deve fare i conti con qualche problema di troppo, insospettabile solo ad inizio stagione. Le ultime due partite hanno fatto suonare il campanello d’allarme per Massimiliano Allegri, debacle in Coppa Italia contro l’Atalanta e la clamorosa rimonta del Parma dopo il vantaggio di
https://www.calcioweb.eu/2019/02/plusvalenze-juventus-sospetti/10287466/
2019-02-08 14:49:47
https://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2019/02/paratici-agnelli-nedved.jpg
Juventus,Juventus calcio,Juventus live,Juventus News,Juventus notizie,News Juventus,Notizie Juventus
Genoa
Torna alla Home