L’uomo del giorno, Dries “Ciro” Mertens: il belga-napoletano che ha superato Maradona

Dries Mertens, attaccante del Napoli, è il protagonista della nostra rubrica “L’uomo del giorno“. Nato a Leuven il 6 maggio 1987, Mertens compie oggi 32 anni. Cresciuto in Belgio con le giovanili di Leuven ed Anderlecht. Nel 2009 passa in Eredivisie all’Utrecht dove realizza 16 gol in 65 partite. Nel giugno del 2011 si trasferisce al Psv per 13 milioni. Ad Eindhoven, Mertens segna 37 reti in 62 apparizioni. Nel giugno del 2013 arriva in Italia, acquistato dal Napoli per circa 9,5 milioni. Entra sin da subito nel cuore dei tifosi napoletani, pur non giocando sempre da titolare, ma venendo utilizzato perlopiù a partita in corso, risultando spesso decisivo. La stagione 2016-2017 è per lui esaltante. Sotto la guida di Maurizio Sarri, che lo utilizza da finto centravanti, Mertens va in rete 28 volte in campionato e 5 volte in Champions. In questa stagione ennesima doppia cifra della sua esperienza partenopea. Il 28 aprile, con la rete di Frosinone, ha raggiunto Maradona nella classifica marcatori del Napoli di tutti i tempi e ieri con il gol al Cagliari lo ha superato. Questa stagione è inoltre diventato il miglior marcatore degli azzurri nelle competizioni europee con 20 gol. In nazionale ha avuto un rapporto di alti e bassi col ct Martinez, che spesso non lo ha convocato. Con la maglia dei Diavoli ha ottenuto 83 gettoni e 16 gol. Con il Napoli, Mertens ha vinto una Coppa Italia e una Supercoppa italiana ed ha instaurato un rapporto speciale con la città e i tifosi che lo hanno ribatezzato “Ciro“. Mertens potrebbe chiudere la sua carriera a Napoli per provare a superare nuovi record tra cui quello delle reti di Hamsik, miglior marcatore nella storia del club con 121 reti (Mertens è a 106) e quello di Vojak, miglior marcatore del Napoli in Serie A con 102 gol (Mertens è a 81).

SEGUI CALCIOWEB PER LE ULTIME NOTIZIE IN TEMPO REALE

Per le squadre –> Tutte le notizie sulla Serie A