Champions asiatica, Cannavaro batte Pellè e vola ai quarti: rigori fatali

Champions League asiatica - Ancora una volta i rigori sorridono a Fabio Cannavaro e risultano invece fatali a Graziano Pellé

La storia si ripete. Ancora una volta i rigori sorridono a Fabio Cannavaro e risultano invece fatali a Graziano Pellé. L’ex difensore batte l’attaccante nel ritorno degli ottavi di finale della Champions League asiatica e può così volare ai quarti.

Dopo il 2-1 con cui il Guangzhou si era imposto nel match d’andata, nel derby cinese di ritorno disputato a Jinan i 90 minuti regolamentari si sono chiusi sul 2-1 per lo Shandong. In vantaggio gli ospiti al 13′ con Paulinho, ma nella ripresa Zhou Haibin (63′) e Fellaini (70′) ribaltano il risultato. Si vai ai supplementari (Pellé sostituito), al 3′ Liu Junshuai porta sul 3-1 lo Shandong, ma al 13′ ancora Paulinho segna per il Guangzhou. Si va ai rigori: i padroni di casa ne realizzano cinque su sei, la squadra di Fabio Cannavaro fa bottino pieno e può così esultare.