Warda (Egitto) accusato per molestie sessuali: Salah prende le sue difese

La stella dell'Egitto Mohamed Salah ha preso le difese del compagno Amr Warda, cacciato via dalla sua nazionale dopo le accuse di molestie sessuali

Ieri la notizia  aveva fatto molto rumore: il calciatore egiziano Amr Warda è stato mandato via dalla sua nazionale dopo le accuse di molestie sessuali emerse sui social ad inizio settimana. Alcune donne hanno postato screenshot e testimonianze di suoi presunti commenti osceni. Warda, che poi si è scusato in un video su Facebook (“Prometto che non farò nulla per disturbare gli altri“, ha detto), non è nuovo a queste cose.

Nel frattempo, la stella dell’Egitto, Mohamed Salah, che si è distinto per la difesa delle donne nel mondo musulmano, ha preso le difese del compagno pur condannando le sue azioni: “Le donne devono essere trattate con il massimo rispetto. ‘No’ significa ‘no’, queste cose sono e devono rimanere sacre. Credo anche che molti che commettono errori possono cambiare in meglio e non devono essere mandati direttamente alla ghigliottina, che è la via più facile. Dobbiamo credere nelle seconde possibilità, dobbiamo guidare ed educare, ma l’esclusione non è la risposta“.