Calhanoglu fa retromarcia: “Giochiamo per la nostra nazione, ma la politica è un’altra cosa”

Dopo il suo post su Twitter nei giorni scorsi che aveva fatto discutere, Calhanoglu è tornato a parlare di calcio e politica in seguito a Francia-Turchia

“La politica è un’altra cosa, noi siamo in campo per giocare, ma si gioca sempre per la propria nazione”. Sono le parole a Mediaset 20 del centrocampista del Milan e della Turchia Hakan Calhanoglu al termine della sfida contro la Francia carica di tensione per la scelta di Ankara di attaccare le posizioni curde, scelta osteggiata dalla Francia. Nei giorni scorsi aveva fatto discutere un post su Twitter del calciatore rossonero che si diceva fiero e orgoglioso del suo paese.