Insulti razziali a Juan Jesus, pesante provvedimento nei confronti di un 36enne

Nelle ultime ore è arrivato un pesante provvedimento nei confronti di un 36enne per aver insultato Juan Jesus

E’ arrivato un pesante provvedimento nei confronti di un 36enne per aver insultato pesantemente il calciatore Juan Jesus, la Digos ha denunciato un uomo originario di Civitavecchia sottoponendolo a Daspo per tre anni, le accuse sono pesantissime: stalking e minacce aggravate da odio razziale. Nel dettaglio l’uomo aveva rivolto pesanti insulti tramite Instagram al calciatore della Roma: “Brutta scimmia demmerda devi sparire da Roma”, “Maledetto scimpanze'”, “Stai meglio al giardino zoologico….”, sono queste le accuse shock nei confronti del giallorosso, le indagine hanno permesso di individuare il responsabile in breve tempo, l’uomo non fa parte della tifoseria organizzata.

“Bene denuncia e daspo per 3 anni all’autore dei commenti razzisti contro il difensore della AS Roma Juan Jesus. Nel calcio e a Roma non c’e’ spazio per odio razziale e discriminazioni”. Lo scrive su Twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi.