Fiorentina, Montella a 360°: la reazione di Sottil ed il caso Chiesa, entusiasta anche Commisso

Il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella commenta il successo nella sfida contro il Cittadella, parla anche Commisso

Si è concluso il match valido per la Coppa Italia, in campo la Fiorentina che ha superato il turno  grazie al successo contro il Cittadella con doppietta di Benassi. Al termine della partita dichiarazioni di Montella ai microfoni di Rai Sport: “è stata una partita difficile, un pò in difficoltà in campo con tanti ragazzini, ci siamo ripresi con il passare dei minuti, l’espulsione ha condizionato la partita, abbiamo creato occasioni anche con l’uomo in meno, sono felice per Benassi che nell’ultimo periodo ha sofferto un pò. Abbiamo giocato con una squadra giovane per farla crescere, devono abituarsi a questi livelli, hanno fatto una buona partita tra alti e bassi. Avevamo assenti pesantissime, Caceres è entrato e ha fatto un buon lavoro”. Su Sottil: “ha chiesto scusa, ha voluto copiare Ribery come in occasione della sua sostituzione, lo perdono. Il presidente è stato eccezionale nel difendermi, anche oggi l’abbiamo fatto soffrire, ci sono momenti che devono essere gestiti con equilibrio. Abbiamo fatto un mese e mezzo di alto livello poi è arrivato un momento difficile. Chiesa ci trascinerà dalle prossime partite”. Sul mercato: “mi basta vincere la prossima partita”. 

Poi parla Commisso: “è la mia prima vittoria al Franchi, sono contento per i tifosi, per i ragazzi e per il mister, abbiamo fatto una bellissima partita. La piazza si aspetta tanto da me, ho bisogno di tempo”. Sul mercato: “ancora non è stata presa alcuna decisione, aspettiamo. L’obiettivo è andare in Europa”.