Infortunio Zaniolo, il mondo del calcio abbraccia il centrocampista della Roma: da Milik a Ronaldo, i messaggi [FOTO]

Il mondo del calcio abbraccia Nicolò Zaniolo dopo l'infortunio patito ieri nella gara contro la Juventus. Per lui rottura del crociato anteriore destro

E’ da poco sotto i ferri a Villa Stuart, Nicolò Zaniolo, infortunatosi il legamento crociato anteriore del ginocchio destro, alla mezz’ora della gara di ieri sera contro la Juventus. Il trequartista della Roma, dopo le prime visite a cui è subito stato sottoposto ieri sera, è arrivato stamattina intorno alle 9 alla clinica romana, accompagnato dalla madre, Francesca Costa, e dalla fidanzata, Sara. “L’affetto che state dimostrando a Nicolò lascia tutti senza parole – ha scritto la mamma di Zaniolo in una storia su Instagram – Nel momento più brutto della sua vita gli state dando tantissima forza, ringrazio tutti con il cuore in mano. Questa forza arriva anche a me, un abbraccio”. Dopo l’operazione, che sarà eseguita dal professor Mariani, il periodo di riabilitazione dovrebbe essere di circa 5-6 mesi. Stagione finita per Nicolò: l’obiettivo adesso sono gli Europei, che vedranno l’Italia scendere in campo contro la Turchia il 12 giugno, proprio all’Olimpico. In questo caso, il precedente è illustre. Anche Totti si infortunò nel febbraio del 2006 ma riuscì comunque a recuperare per andare a vincere il Mondiale in Germania. Il ct azzurro Roberto Mancini, che ieri sera era in tribuna all’Olimpico, sembra fiducioso: “Forza Nicolò! Ti aspetto in campo più determinato che mai”, ha scritto su Instagram.

In mattinata, Nicolò Zaniolo ha ricevuto la visita del vicepresidente della Roma Mauro Baldissoni, che lo ha incontrato per circa mezz’ora, esprimendogli la vicinanza del club. Anche Davide Zappacosta, a Villa Stuart per una visita di controllo, ha fatto un saluto al suo compagno di squadra, vittima del suo stesso infortunio. “Vi giuro… tornerò più forte di prima”, ha scritto su Instagram Zaniolo, pubblicando una foto che lo ritrae in barella, con Cristiano Ronaldo che lo consola accarezzandogli la testa.

Tanti i commenti di supporto, dagli ex compagni di squadra Radja Nainggolan, Luca Pellegrini e Kevin Strootman, fino a Claudio Marchisio, Andrea Pinamonti, Pierluigi Gollini, Ciccio Caputo, Luca Toni e l’ex Pallone d’Oro Luka Modric. “Più di prima, daje Nicolò”, il commento di Stephan El Shaarawy. Fra i giocatori bianconeri, Paulo Dybala e Miralem Pjanic hanno voluto ricordare anche a Merih Demiral, che a sua volta ha riportato una lesione al crociato proprio durante la gara di ieri. “Mi dispiace tantissimo amico mio – ha scritto il bosniaco, riferendosi al difensore turco – Tornerai più forte. Buon rientro campione Nicolò Zaniolo”. “Tanto dispiacere per gli infortuni di Demiral e di Zaniolo – il post pubblicato dall’argentino – Amico mio ti aspetto presto e più forte. E in bocca al lupo a Zaniolo, tornerai da campione!”. 

Anche tra gli avversari più acerrimi, non sono mancate le manifestazioni di affetto. “Stavo guardando la partita, per queste situazioni non esiste colore della maglia che tenga – ha commentato Danilo Cataldi, centrocampista della Lazio, ai microfoni di Radio Anch’io Sport – Ho conosciuto Nicolò durante uno stage in nazionale e mi dispiace davvero molto. Non trovo le parole, spero si possa riprendere presto. Gli faccio un grosso in bocca al lupo. Gli avversari forti vanno sempre affrontati in campo”.

“L’ho letto adesso”, ha commentato con amarezza l’infortunio di Zaniolo un altro ex compagno, Daniele De Rossi. Atterrato in mattinata al Terminal 3 dell’aeroporto di Fiumicino, di ritorno da Buenos Aires dopo aver annunciato il suo addio al calcio giocato. Zaniolo si è infortunato durante uno scontro con Matthijs de Ligt, il quale lo ha voluto incoraggiare con il commento “Tu sei forte”. Fra i compagni di squadra, la vicinanza è passata anche via social: da Jordan Veretout, Lorenzo Pellegrini, Davide Santon, fino a Gianluca Mancini, Justin Kluivert, Edin Dzeko, Javier Pastore e Zappacosta, tutti hanno dedicato un pensiero al giovane giallorosso.

“Abbiamo avuto un inizio di gara difficile, ma abbiamo lottato fino alle fine per cercare il pareggio. Posso dire che sono molto orgoglioso dei miei giocatori. Pensiamo a ricuperare forze e energie per tornare rapidamente alle vittorie. Il nostro pensiero va anche a Nicolò che sta vivendo un momento difficile. Torna presto a lottare con noi”. Lo ha scritto in un post su Instagram l’allenatore della Roma Paulo Fonseca, a cui subito Zaniolo ha risposto “Grazie mille mister”. Fra i primi ad abbracciare Zaniolo già ieri sera dopo la partita, il capitano giallorosso Alessandro Florenzi, anche lui vittima dello stesso infortunio nel 2016. “Tu non sei il tuo infortunio, tu sei questo sorriso: forza, forza, forza”, è il pensiero affettuoso che ha affidato ai social. Negli ultimi 6 anni, sono 19 gli interventi effettuati sui legamenti dei giocatori giallorossi.

Molto sentito anche il pensiero di Arkadiusz Milik, il cui infortunio al crociato, nel 2016, lo aveva tenuto lontano dai campi oltre 4 mesi: “Io so come ci si sente – ha scritto su Instagram – ma so anche che con la forza e la passione si torna più forti di prima. Ci vediamo agli Europei, forza Nicoló”. In basso la FOTO con il post del polacco.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Io so come ci si sente… ma so anche che con la forza e la passione si torna più forti di prima. Ci vediamo agli Europei, forza Nicoló 💪

Un post condiviso da Arek Milik (@arekmilik) in data: