Coronavirus, anche la Serie B si ferma: rinviata una partita in cadetteria!

Coronavirus - Prosegue l'emergenza in Italia, calcio sempre più nel caos: rinviata la prima partita in Serie B. Tutti i dettagli

Coronavirus – E dopo più di 40 partite tra dilettantismo, juniores, calcio femminile e Serie C (Piacenza-Sambenedettese), anche la Serie B si ferma per il Coronavirus. Ufficialmente rinviato a data da destinarsi, infatti, il match tra Ascoli e Cremonese: il fischio d’inizio era previsto per le ore 15. Decisione presa dal Gos, quando le due squadre erano già arrivate al campo, per via del caso registrato a Cremona, che si unisce a quelli numerosi presentatisi tra Lombardia (in particolar modo) e Veneto. Non ci sarebbero, al momento, le misure preventive adeguate per garantire la sicurezza.

Il presidente dei marchigiani Massimo Pulcinelli, però, non ci sta, e mostra tutto il suo disappunto in due Instagram Story pubblicate sul suo profilo ufficiale: “E’ ufficiale rinviata! Paese assurdo – si legge -. Ridicolo! Gestito da irresponsabili. Lo stadio? Il luogo meno pericoloso al mondo. Ora chiudiamo tutti gli esercizi pubblici per la paura!”.

ascoli cremonese rinviata ascoli cremonese rinviata