Paura in casa Juve: “L’obiettivo è far fuori Nicchi e assestare un colpo al potere bianconero”

Preoccupazione in casa Juventus, il timore è che si vogliano 'far fuori' i bianconeri: l'editoriale in merito scritto da Marcello Chirico

In tanti, in questi ultimi giorni, si sono espressi in merito al polverone sollevato dal presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, dopo i tanto discussi episodi arbitrali della gara in casa della Juve. Molti hanno appoggiato il numero uno viola, apprezzando il suo coraggio nonostante sia da poco entrato in questo ambiente. Ma c’è anche chi è andato in difesa dei bianconeri. Tra di loro c’è Marcello Chirico, giornalista e tifoso della Juve nonché direttore de ‘il BiancoNero’. Nel suo editoriale ha messo in evidenza alcune situazioni che, a suo avviso, potrebbero far sì che si venga a creare una sorta di ‘alleanza’ di club italiani proprio contro la Vecchia Signora. Ecco uno spaccato del suo pensiero su ‘il BiaNconero’.

“Con lui (Commisso, ndr) si sarebbero già schierati – si legge – parecchi presidenti di Serie A , oltre ad una plétora di addetti ai lavori, gli stessi che – ai tempi – soffiarono sul fuoco per accendere Calciopoli. Quelli schierati ora anche a fianco dell’ex arbitro Boggi, dopo aver attaccato duramente pure lui il vertice Aia (e si è beccato una querela). Accuse leggere, insomma, alle quale Nicchi non avrebbe dovuto permettersi di rispondere, dicendo che quelli disgustati erano proprio loro, gli arbitri. E quindi adesso si starebbe pianificando la rappresaglia: far fuori appunto Nicchi, in modo da assestare contemporaneamente un colpo al potere juventino e scongiurare la monotonia del campionato. Sembra quasi la sceneggiatura di un film di Scorsese, eppure leggo che Commisso & alleati ( praticamente, tutti i nuovi investitori stranieri più qualche presidente italiano già noto) stiano studiando per davvero come attuare questo ribaltone, comprensivo di revisione della ridistrubuzione dei diritti televisivi, sempre con lo scopo di sottrarre altre risorse alla Juve, che ne incasserebbe troppe”.

Le parole di Commisso, molto più di un semplice “sfogo”: il retroscena politico sul tackle del Presidente della Fiorentina

Fiorentina, il retroscena: “Commisso vuole rivoluzionare il calcio italiano”