L’ex Lazio ha paura: “Mia madre e mio fratello vivono a Brescia, stanno vivendo un dramma”

Le paure dell'ex calciatore di Serie A: "I miei parenti vivono a Brescia ma stanno vivendo un dramma, col contagio di tanti amici"

CalcioWeb

Roberto Baronio ha paura. L’ex centrocampista di Reggina e Lazio, ai microfoni de ‘Il Posticipo’, ha parlato dell’emergenza Coronavirus e di come la sta vivendo.

“Vivo a Roma da tanti anni ormai: i miei figli sono nati e cresciuti qui, il più grande compirà 18 anni tra due mesi, la piccola ne farà 12. I miei parenti invece stanno a Brescia: mia madre e mio fratello con la sua famiglia vivono in provincia, per fortuna stanno bene, ma stanno vivendo un dramma per via del coronavirus che sta colpendo i loro amici. Lì la situazione è drammatica: la mia famiglia vive in un paesino di 8000-9000 abitanti ed è rinchiusa dentro casa con l’apprensione e il terrore di potersi ammalare da un giorno all’altro. In questo momento si trovano in un paese fantasma: si sentono ogni tanto le sirene delle ambulanze che girano per le strade, sta diventando spettrale per via delle restrizioni che sono state imposte. C’è davvero grande paura perché ci sono tantissimi casi e anche tanti morti”.

Se il campionato va concluso? Considerato quello che sta succedendo a Brescia e in tutta l’Italia, non capisco l’entusiasmo di tante squadre e di tanti presidenti: alcuni di loro dicono che i giocatori torneranno ad allenarsi tra dieci giorni e che il campionato riprenderà. Non riesco a pensare al calcio perché ci sono troppi morti in mezzo. Pensare che certe squadre si allenano mentre a casa mia la gente muore mi dà fastidio. Non so se si ricomincerà a giocare: lo spero perché significherebbe che l’emergenza si è fermata. Non vedo ottimismo per riprendere e finire questo campionato”

Coronavirus, Szczesny sulla positività dei compagni: “notizia triste, per fortuna nessuno aveva sintomi gravi”

Coronavirus, Tiziano Crudeli preoccupato: “ho paura per me e per i miei cari”

Ultrà Atalanta scrive a Percassi, la lettera è da brividi: “Per noi il campionato finisce qua”

Condividi