Coronavirus, Alberto Colombo (segretario Leghe Europee): “Priorità ai campionati, coppe anche nei weekend”

Alberto Colombo, segretario delle Leghe Europee, ha parlato della possibilità di portare a termine campionati nazionali e coppe, aprendo nuovi scenari

Difficile capire se e quando si potrà riprendere a giocare a calcio in Europa. L’emergenza Coronavirus ha messo il tutto il secondo piano, ma il tema è stato affrontato in diverse riunioni. Alberto Colombo, da dodici anni nelle Leghe Europee di cui oggi è il segretario, ha parlato a “La Gazzetta dello Sport” per fare chiarezza sulla situazione: «Icontrasti tra Leghe e Uefa sono finiti nel cassetto in nome del bene comune del calcio. Stiamo affrontando questa situazione drammatica con il massimo della condivisione. Per tornare il prima possibile alla normalità. Un accordo all’unanimità tra Uefa, federazioni, leghe, club e calciatori. Eravamo tutti convinti che la soluzione migliore sarebbe stata spostare l’Europeo. Troppo difficile da organizzare il torneo in questa situazione sanitaria, tra dodici paesi. E poi è una festa di popoli, non si può giocare a porte chiuse. I campionati sì, anche se non è la stessa cosa».

«Campionato, Champions ed Europa League sono da salvare e portare a termine– chiarisce Colombo -. Entro il 30 giugno. Il posticipo dell’Europeo ci mette nella condizione di farlo, dando respiro al calendario. Non sappiamo quando potremo ricominciare. E quindi dovremo sviluppare diversi scenari. Nessuna lega ha parlato di luglio. C’è anche la possibilità di giocare normalmente nei weekend e durante i turni infrasettimanali dedicati alle Coppe. Allo stesso modo, le coppe si potranno giocare sia durante la settimana sia nel weekend in contemporanea alle giornate di campionato. Si tratta di un’emergenza, una soluzione straordinaria a breve termine. E soltanto eventuale. Se il calendario consentirà di giocare nei giorni canonici, se ripartiremo presto, non sarà neanche presa in considerazione. La nostra priorità, come leghe, rimarrà sempre quella di finire i campionati nazionali».

“In Cina l’epidemia Coronavirus sta finendo, come pensate di fare in Italia?”. Gli attacchi di Maddaloni

Coronavirus, la moglie di Bonucci: “abbiamo fatto il tampone, ecco la situazione”

Coronavirus, Jovic e Ninkovic sotto accusa: la risposta dei due calciatori

Il presidente: “vodka e sauna, così si uccide il Coronavirus”