Coronavirus, le decisioni sulla Serie A: solo 9 club presenti, l’assemblea non può partire

L'emergenza Coronavirus e le decisioni sul calendario di Serie A: l'assemblea non può partire, sono presenti soltanto 9 club

Sono solo 9 le società di Serie A presenti al Palazzo H, sede del Coni, dove era stata convocata per le 12 un’assemblea di Lega per decidere il futuro del calendario di Serie A con l’emergenza Coronavirus in atto. Al Foro Italico ci sono i rappresentanti di Juventus, Inter, Milan, Lazio, Roma, Atalanta, Fiorentina, Udinese e Sassuolo, un numero insufficiente per tenere l‘assemblea, prima della quale si è però tenuto un Consiglio informale alla presenza del presidente Dal Pino e dall’amministratore delegato De Siervo. “L’assemblea si è tenuta ma è finita, manca il numero legale. Le partite a porte chiuse? Decide il governo”. Sono le parole del presidente del Milan, Paolo Scaroni, all’uscita dal Coni.

Ufficiale, Napoli-Inter rinviata a data da destinarsi: salta anche la seconda semifinale di Coppa Italia

Coronavirus, il Governo ci pensa: chiusura di tutte le scuole d’Italia già da domani

Il Coronavirus stravolge la Serie A: il TABELLONE delle partite e la GUIDA con tutte le DATE delle gare rinviate

Serie A sospesa: “scudetto alla Juventus”, cosa dice il regolamento e la classifica finale

Inter, Zhang rincara la dose: “la salute prima di ogni interesse, non si può giocherellare con il calendario”