Coronavirus, Gasperini: “è come la peste”, e sulla sospensione del campionato…

L'Atalanta ha realizzato un'impresa storica in Champions League, ma la qualificazione potrebbe essere messa in secondo piano per il Coronavirus

Il miracolo dell’Atalanta deve essere comunque messo in evidenza nonostante l’emergenza Coronavirus. La squadra di Gasperini ha ottenuto una storica qualificazione ai quarti di finale della Champions League, un risultato incredibile raggiunto dopo il dominio nel doppio incontro contro il Valencia. L’allenatore nerazzurro ha parlato a ‘Il Corriere dello Sport’.

IL CORONAVIRUS“Nelle strade ci sono i posti di blocco, la percezione del dramma adesso è completa. La peste, è come la peste. La nostra vita è cambiata, la vita di tutti è cambiata. Un mondo rovesciato. Ho visto che hanno spostato le partite di Europa League, tra un po’ toccherà anche alla Champions, immagino. L’Italia è avanti di venti giorni rispetto ad altri Paesi, dubito che qualcuno possa azzardare delle previsioni sulla fine di questo incubo. Per quel che ci riguarda, nel giro di poche ore siamo passati dalla gioia per aver realizzato una grande impresa alla consapevolezza di vivere qualcosa di inimmaginabile. Sento soltanto le sirene delle ambulanze. State a casa, state in famiglia, non uscite. E da queste parti, in Lombardia, siamo sufficientemente organizzati, pur se in difficoltà. Mi chiedo cosa potrebbe accadere a Roma, a Napoli”.

SULLA SOSPENSIONE DELLA SERIE A “Avevo gradito quel passaggio del primo decreto che consentiva al calcio professionistico di proseguire a porte chiuse, perché la funzione sociale del calcio soprattutto in situazioni di emergenza è chiara. Il calcio come antidepressivo, come forma di sopravvivenza, è così che lo considero. Le abitudini sono importanti, e non solo per noi italiani la visione di una partita, una parentesi di leggerezza, può risultare addirittura terapeutica. Hanno voluto dare un segnale forte, bah. Bisognava andare avanti con le porte chiuse, io la penso così”.

Juventus, cosa cambia adesso: gli scenari futuri dei bianconeri tra Serie A e Champions

Coronavirus, non solo Juventus e Inter: altre due squadre di Serie A in isolamento [NOME e DETTAGLI]

“La Champions della Juve è compromessa, il campionato finito”, scenari da brividi sul Coronavirus

Coronavirus, “in Spagna non hanno capito niente” parte 2: Diego Costa tossisce ironicamente addosso ai fotografi

Spadafora duro: “ora ci vedo chiaro, volevano mettere Sky e Lega al riparo dai risarcimenti”