Coronavirus, peggiorano le condizioni dell’ex portiere. La moglie: “siamo nelle mani di Allah e dei medici”

Arrivano pessime notizie nel mondo del calcio. Peggiorano le condizione dell'ex portiere a causa dell'emergenza Coronavirus, era risultato positivo

CalcioWeb

Peggiorano le condizioni dell’ex portiere Rustu Reçber, il turco era risultato positivo al Coronavirus. Secondo quanto riportato da alcuni media all’estero sarebbe in gravi condizioni dopo alcune complicanze derivanti dall’infezione. Qualche giorno fa era stato molto criticato per essersi rifiutato di mettersi in quarantena, poi la situazione è purtroppo degenerata. La conferma è arrivata direttamente dalla moglie.

“Mi sarebbe piaciuto darvi notizie migliori, ma mi dispiace dire che mio marito è ricoverato in ospedale per Covid-19”, ha comunicato su Instagram Isil. “Tutto era normale, poi improvvisamente ha sviluppato i sintomi molto velocemente. Siamo ancora sotto shock. È in ospedale e non ci è permesso di vederlo. Questa è la parte più difficile, non riuscire a stare con lui. Siamo nelle mani di Allah e dei medici. Speriamo che tutto passi in fretta”.

Maradona, rivelazioni shock dell’ex compagna: “Era una relazione tossica”

Serie A, il giudice sportivo: stangata Ibra, ma il Milan si affida al Governo. Arbitro radiato: “A mia moglie non fischieranno più le orecchie”

La mamma fa la chemio: il gesto del calciatore commuove il web [FOTO]

Coronavirus, la ‘singolare’ proposta sulla ripresa dei campionati: “inizio della prossima stagione in inverno”

Coronavirus, Bruno Pizzul: “stiamo vivendo un momento delicato, purtroppo ci sono anche i cretini”

Coronavirus, la drammatica testimonianza di Reina: “Mi è mancato l’ossigeno per 25 minuti”

Condividi