Notizie del giorno – Coronavirus, bordate di Selvaggia Lucarelli. Calciatore esce dal coma, i colpi della Juve

Notizie del giorno - Coronavirus, bordate di Selvaggia Lucarelli. Calciatore esce dal coma dopo tre anni, i colpi di calciomercato della Juve

CalcioWeb

Notizie del giorno – “I tamponi diagnosticano non solo il COVID-19, ma anche il dislivello sociale. È un momento storico in cui i privilegiati si possono permettere non solo le cure migliori, ma anche la diagnosi. C’è un business dei tamponi a pagamento nelle cliniche, ma la realtà è che i laboratori d’analisi sono pochi. Maldini ha raccontato di essere stato sottoposto al test insieme al figlio, all’altro figlio e alla moglie. Questi ultimi due asintomatici”. Sono le dichiarazioni di Selvaggia Lucarelli nel corso della trasmissione ‘Piazzapulita’ su La7, la giornalista e opinionista non le manda a dire.

“E c’è invece chi pur avendo (LE DICHIARAZIONI COMPLETE)

E’ un momento nero per il mondo e per il calcio, ma arrivano anche buone notizie e che riescono a strappare un sorriso. Abdelhak Nouri è uscito dal coma dopo quasi 3 anni, il calciatore dell’Ajax di origine marocchina è stato colpito da un ictus l’8 luglio del 2017 riportando gravi danni cerebrali, in occasione di una partita amichevole contro il Werder Brema. Il fratello Abderrahim nel programma tv “De Wereld Draait Door” – ha svelato: “Non è più in coma, è a casa, dorme (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO)

I campionati sono fermi a causa dell’emergenza Coronavirus, l’intenzione è quella di riprendere i tornei e concludere la stagione entro i mesi di giugno o luglio. Al momento però non è possibile sbilanciarsi, c’è ancora incertezza sull’evoluzione dell’epidemia. Le dirigenze continuano a muoversi per il futuro, interessante editoriale di Enzo Bucchioni su TuttomercatoWeb.

LA JUVENTUS – “Sarri non potrà essere giudicabile e quando non sei giudicabile hai diritto a un’altra chance: Sarri l’avrà. Anche se non dovesse vincere lo scudetto, anche se non dovesse vincere la Champions, ammesso e non concesso che si tornerà a giocare, Sarri resterà in bianconero. A maggior ragione, ovvio, se dovesse vincere. Ma la riflessione su Sarri la Juve l’ha di sicuro allargata anche al parco-giocatori. Questa non era la squadra per Sarri e l’anno prossimo delle modifiche all’organico andranno apportate. Il regista, ad esempio. Pjanic funziona poco. In quel ruolo l’aveva adattato Allegri, ma al bosniaco mancano due qualità fondamentali per il gioco sarriano: la rapidità di pensiero e la continuità. Pjanic organizza il gioco, sa aggredire alto, ma in possesso palla ragiona troppo e rallenta. Ha pause durante la partita e durante la stagione. Ecco allora che per lui la pista Paris Saint Germain è più aperta che mai, mentre Sarri dovrebbe avere un giocatore (I COLPI DI MERCATO DELLA JUVE)

Coronavirus, attaccante fermato dalla Polizia: ha violato l’isolamento [NOME e DETTAGLI]

La Juventus prepara il colpo galactico, dall’estero: “Marcelo può vestirsi di bianconero”

La classifica delle 50 divise sportive più belle di sempre: 12 di calcio, c’è un’italiana [FOTOGALLERY]

Coronavirus, l’allarme di Luciano Moggi: “senza la ripresa tanti libri in tribunale. La Serie C sparirebbe”

L’ultima pazza idea sui campionati: “Finire la stagione in estate, poi pausa invernale e ripartire a febbraio 2021”

Pecci si racconta: “Stavo per andare alla Juve, ho rischiato”. Poi aneddoti su sesso, compagni e allenatori

Coronavirus, la macabra denuncia del figlio del presidente: “Dov’è la salma di mio padre?”

Nazionale, nuova freccia in attacco per Mancini? “Non ho ancora scelto tra Italia e Brasile”

Condividi