A Nyon si decide il futuro del calcio europeo: campionati, coppe ed Euro 2020, gli aggiornamenti e la situazione

E' in corso in questo momento la riunone straordinaria dell'Uefa con tutte le maggiori leghe europee: si decide il futuro del calcio europeo

Il giorno della verità. Più importante di tanti altri della storia recente del calcio. Nessuno, un mese fa, avrebbe potuto immaginare uno scenario del genere. La Uefa, riunita con le altre leghe europee, a decidere cosa ne sarà di questa stagione. Ma, soprattutto, a prendere una strada ben delineata consapevole che non dipende da lei, ma dal corso che questo Coronavirus ha scelto di seguire. Neanche il massimo degli esperti sa quando si potrà mettere la parola fine a questa pandemia globale. Ciò che è certo è che bisogna pianificare il futuro, restando in tema calcio, perché – anche se incerta – una ripresa ci sarà e si dovrà evitare il tracollo economico per quella che può essere definita tra le aziende più produttive.

Il primo incontro di questa giornata, a Nyon, il presidente Ceferin lo ha avuto alle 10 con i rappresentanti di leghe, club e calciatori. Il tutto è durato due ore. Adesso è in corso quello con le federazioni mentre già nel primo pomeriggio si potrebbe avere un’idea più chiara su quella che sarà la decisione e, magari, sin da subito l’ufficialità.

La posizione dell’Italia è chiara, già pubblicamente espressa in questi giorni: c’è la volontà di concludere la Serie A e spostare l’Europeo. Anche le altre leghe la pensano così. All’Uefa non resta che eseguire, ben consapevole che fare muro al momento è impossibile. Si attendono aggiornamenti.

Serie A conclusa in piena estate? Non sarebbe la prima volta: ecco i precedenti

Coronavirus, alta tensione tra club e calciatori sugli stipendi: “Mandiamo Cristiano Ronaldo in ferie”

Coronavirus in Serie A: “alcune società rischiano il fallimento”, scenario da brividi

Coronavirus, campionati sospesi? L’indiscrezione sulla Uefa, la Juve sarebbe campione