Balotelli a tutto campo: il calcione di Totti, il retroscena di mercato e il paragone Messi-Ronaldo

L'attaccante del Brescia Mario Balotelli si racconta a tutto campo tra il calcione di Totti, il retroscena di mercato e il paragone Messi-Ronaldo

Messi? Chi non vuole giocare con lui? Mi hanno detto che in allenamento è incredibile, la curiosità è troppa. Certo, non mi farebbe schifo giocare con Ronaldo perché è un fenomeno pure lui, ma preferirei Messi”. Parla Mario Balotelli. L’attaccante del Brescia si è confrontato con Damiano ‘Er Faina’ in una diretta Instagram.

Tra gli argomenti, anche il famoso calcione di Totti nella finale di Coppa Italia tra Inter e Roma del 2010, episodio di cui l’ex capitano giallorosso di recente è tornato a parlare ironicamente: “In quel momento ho capito che non ero io il problema, lui ha fatto un brutto fallo e si è preso il rosso. Che dovevo dirgli? Non si è scusato negli anni, ma so che non ce l’aveva con me”.

Fare il calciatore è dura, non dico economicamente, ma in generale. Nelle massime serie devi avere un carattere veramente forte, sono tanti quelli che rischiano di perdersi, di sbagliare, non è facile. Io ho avuto la fortuna di avere alle spalle due famiglie che mi amano e di questo sono riconoscente al massimo. Le pressioni sono tante, i giornali e le tv sono tanti, devi avere un tuo ‘io’ per superare le difficoltà. Il mondo del calcio è brutto, mia mamma mi faceva fare da piccolo basket, judo, atletica, voleva farmi affezionare a un altro sport, sperava che non facessi il calciatore ma alla fine ho scelto il calcio”.

In chiusura, il retroscena di mercato: “Dal Manchester City stavo andando alla Juve, ma quando è arrivato Galliani e c’era la possibilità di andare al Milan…”.

“Il litigio con Allegri e lo scambio con Balotelli”, l’attaccante si racconta

Il presidente sogna in grande: “Voglio portare in squadra Balotelli ed Ibrahimovic”

“Vi racconto la scazzottata con Balotelli”, il retroscena di Materazzi

Balotelli chiama Napoli: “starei benissimo”, poi svela un retroscena su Ibrahimovic