Coronavirus, la clamorosa ipotesi di ‘Repubblica’ sulla Serie A: “In campo tutti a Roma” [DETTAGLI]

La Lega Serie A ha ribadito la volontà di portare a termine la stagione. Spunta una nuova clamorosa ipotesi: giocare tutti a Roma

In Italia l’allerta per il Coronavirus resta alta. Nonostante un calo di nuovi contagiati costante da qualche giorno, non si può cantare vittoria, anzi. Il calcio comincia a vedere qualche spiraglio. La Lega Serie A ha ribadito a più riprese la volontà di voler portare a termine la stagione. Il quotidiano ‘Repubblica’ lancia una nuova clamorosa ipotesi in tal senso: portare tutte le venti squadre di Serie A a Roma per un ritiro di circa 45 giorni. Periodo durante cui si allenerebbero e giocherebbero le ultime 12 giornate, più i recuperi, nei vari campi della Capitale. Il tutto ovviamente a porte chiuse e con rigide misure di sicurezza quindi senza giornalisti, con test sierologici e mascherine per tutti coloro che entreranno negli spogliatoi. Inoltre l’assenza del VAR potrebbe giocare un ruolo fondamentale. Qualora non tutti i club fossero d’accordo si potrebbe anche chiudere la stagione.

Coronavirus, “la fase 2 è imminente, ecco la data per la ripresa dei campionati”