Coronavirus, la confessione del presidente: “la situazione era precipitata, febbre e difficoltà a respirare”

Coronavirus, le rivelazioni del presidente di calcio. Dopo il secondo tampone è risultato negativo ed adesso può raccontare la sua storia

Il presidente del Carpi Stefano Bonacini è risultato positivo al Coronavirus, adesso è completamente guarito e può raccontare la sua storia. E’ stato sottoposto al secondo tampone, l’esito è risultato negativo. Ecco le indicazioni riportate all’emittente ‘Trc Modena’. “I primi indicatori ci furono oltre un mese fa, con una febbre bassa che riuscivo in qualche misura a tenere controllata. Però, non mi sentivo bene e mi sono sottoposto al tampone che ha dato esito positivo. Durante quella settimana la situazione è precipitata, la febbre è salita a 39 o 39,5 ed io avevo difficoltà a respirare e tosse. E a quel punto mi hanno ricoverato.

L’ingresso nel reparto infetti è stato il momento più brutto perché, oltre alla febbre a 39,5, faticavo a respirare e mi hanno messo l’ossigeno. La temperatura faceva fatica a scendere ed avevo una tosse devastante. Quei 3-4 giorni di ricovero sono stati molto brutti. Dopo sei giorni la febbre è passata e mi hanno trasferito in osservazione nel reparto di Medicina 1 Covid-19. Ho reagito alle cure, sono stato molto fortunato a trovare un’equipe di medici che mi ha salvato. A Pasquetta ho fatto il secondo tampone e quell’esito negativo è stato il momento più bello”.

Serie A, la stagione si conclude solo al Centro-Sud? Ecco gli stadi che potrebbero ospitare la competizione [FOTOGALLERY]

Coronavirus, oggi un numero altissimo di guariti: il bollettino

I medici la dichiarano morta, lei si risveglia nel sacco delle onoranze funebri: è shock! [DETTAGLI]

Coronavirus, l’annuncio di Zaia: “Dal 4 maggio si può riaprire, forse anche prima”

Libertà Rugani, può tornare dalla fidanzata: “Finalmente negativo, finalmente tutti insieme” [FOTO]