Il Corriere dello Sport: “la Juventus in stand-by per coprire Cristiano Ronaldo”

Continuano a fare molto discutere le mosse della Juventus sul ritorno di Cristiano Ronaldo in Italia e sulla positività di Dybala

CalcioWeb

E’ bagarre sulla ripresa dei campionati, la spaccatura tra il Governo e la Lega è sempre più evidente. Gli ultimi giorni in casa Juventus sono stati caldi, tra la positività di Dybala ed il ritorno in Italia dei calciatori stranieri, su tutti Cristiano Ronaldo. L’edizione odierna del Corriere dello Sport titola: “la Juventus in stand-by per coprire Cristiano Ronaldo”. Ecco perché. Formalmente il club bianconero è favorevole alla ripresa del campionato, ovviamente in condizioni di sicurezza. Ma la storia degli ultimi due mesi sta vedendo una società, che nei fatti non sembra così convinta nell’agire verso la riapertura del sistema calcio. Il caso Higuain fa parte di un braccio di ferro con la dirigenza sulla gestione del proprio futuro, il principale nodo è proprio quello legato a Cristiano Ronaldo e alla decisione già presa di tornare solo quando tutto sarà finito.

Non è arrivata alcuna comunicazione sulla ripresa dell’attività e la Juventus, in controtendenza con i club rivali, non ha nemmeno richiamato alla base i giocatori che sono volati all’estero. Tutti preallertati, ma non richiamati.

IL CASO RONALDO – La posizione della Juventus non cambia, ma il passare del tempo può essere inteso come una non-volontà di tornare in campo il prima possibile. La posizione convinta è quella di Cristiano Ronaldo. Il rientro in Portogallo che ha visto CR7 tornare sull’isola di Medeira con tutta la famiglia. Lunedì 9 era di riposo, martedì 10 era un giorno di permesso supplementare, mercoledì 11 il primo del “Ronaldo disertore”. Poi diventato anche l’ultimo in questi termini, perché coincidenza volle che proprio l’11 marzo con la positività di Daniele Rugani il pallone italiano aveva smesso di rotolare. Ma un paio d’ore prima, sempre la Juve comunicò che Ronaldo sarebbe rimasto in Portogallo “in attesa di sviluppi legati all’emergenza sanitaria attualmente in corso”. Sviluppi che secondo il calciatore non sono ancora arrivati.

IL CASO DYBALA – Non è un caso che dalla Spagna, quella mediaticamente parlando di CR7, sia stata rilanciata nuovamente la positività di Dybala. C’è chi pensa che questo possa essere stato un messaggio ulteriore fatto arrivare proprio dall’entourage di Ronaldo, che sta bene dove si trova ora, non ha alcuna intenzione di tornare almeno per il momento. Fino a quando non ci saranno condizioni di sicurezza, Ronaldo non tornerà. E senza il portoghese, forse, tutta questa fretta di ricominciare non ce l’ha nemmeno la Juve, conclude il Corriere dello Sport.

Serie A, contratti in scadenza al 30 giugno: senza norme sarà caos. Che succederà con Mertens e Ibra?

Notizie del giorno – L’ex moglie del centrocampista nuda sui social, attacco all’allenatore, è scontro Calcio-Governo

Simone Barone, gli aneddoti sul Mondiale e sulla Juventus. I siparietti con Inzaghi, Camoranesi e Miss Italia

Condividi