Le notizie del giorno – Coronavirus, la clamorosa rivelazione sulla gara di Serie A e il retroscena di Caressa

Le notizie del giorno, gli ultimi aggiornamenti che riguardano il mondo del calcio. Tutti i dettagli sull'Italia e non solo

Le notizie del giorno – “Si è rischiato di chiudere la stagione con Juventus-Inter dell’8 marzo perché il giorno successivo, lunedì 9 marzo, Sassuolo-Brescia ha rischiato di saltare. Si è scoperto infatti che il padre di un dipendente, che era entrato in contatto coi calciatori, era stato ricoverato perché positivo al Covid 19. C’erano state feroci discussioni e qualcuno non voleva scendere in campo. Alla fine si era giocato, ovviamente a porte chiusissime ma con molte paure. Questo per dire la gravità della situazione: la Lega di A sta facendo di tutto per tornare in campo il 30 maggio, 84 giorni dopo quella partita. Ma bisognerà farlo nelle più totali condizioni di sicurezza perché basterebbe un padre positivo di un qualsiasi protagonista dei circa 2500 che saranno coinvolti ogni giornata di campionato per fare saltare tutto”. E’ Repubblica, nella sua edizione online, a svelare questo retroscena. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO). 

C’è chi è pessimista sulla ripresa del campionato come il Direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell’Iss, Gianni Rezza, nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile. “Siamo ormai quasi a maggio, si è ipotizzato di far ripartire il calcio con tamponi ogni tot. giorni su tutti i calciatori e gli addetti, mi sembrano ipotesi fantasiose. E’ uno sport di contatto con un alto rischio di contagi, se dovessi dare un parere oggi direi che no, i campionati non possono ripartire. E’ un mio parere personale, ma credo che il comitato tecnico scientifico lo possa condividere. Poi sara’ la politica a decidere“. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO). 

Le sue telecronache dei Mondiali del 2006 hanno letteralmente fatto innamorare gli appassionati ed i tifosi di calcio. Ovviamente stiamo parlando di Fabio Caressa, che insieme al ‘compagno’ Beppe Bergomi ha regalato grosse emozioni. Il giornalista di Sky Sport ha raccontato un simpatico aneddoto nel corso di una videochat: “Io non sono uno che fuma tanto ma quella volta tra il primo e il secondo tempo supplementare ci fumammo una sigaretta con Beppe, fuori dalla cabina di commento”. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO). 

Maglie Inter e Roma per la prossima stagione, le prime indiscrezioni: richiami al passato [FOTO]