“Mandai a cagare Lippi e ci rimisi il Mondiale, ma aveva problemi anche con altri”: la confessione sul ct

La confessione sull'ex ct della Nazionale nonché allenatore di Juventus ed Inter Marcello Lippi: "Lo mandai a cagare e ci rimisi il Mondiale"

“Avevo personalità, ma non avevo un brutto carattere. Forse qualcuno dimentica che ho vinto 20 trofei, a 18 anni giocavo nel grande Milan, a 23 nel Real Madrid e poi al Chelsea e alla Roma. Capello mi ha sempre voluto con sé, l’unico con cui ho avuto problemi è Lippi: una volta lo mandai a cagare e ci rimisi i Mondiali. Ammetto di aver sbagliato all’Inter, ma anche Lippi aveva una gestione del gruppo davvero particolare: aveva problemi anche con altri giocatori e non solo con me”. A parlare così, ai microfoni di ‘Radio Radio’, è l’ex terzino di Milan, Real Madrid e Roma Christian Panucci, che ricorda ancor una volta di più ciò che già si sapeva: un rapporto non proprio idilliaco con Lippi.

Christian Panucci, l’antipatia verso Lippi e la vita sentimentale. Una valigia lo salvò da una tragedia aerea