Notizie del giorno – Ex Serie A si schianta con l’auto, l’offerta per Ronaldo, l’attacco a Ventura

Le notizie del giorno - In primo piano l'ex Serie A che si è schiantato con l'auto, l'offerta per Ronaldo ed il pesante attacco a Ventura

EX SERIE A SI SCHIANTA CON L’AUTO – Un brutto incidente si è verificato in Norvegia e ha visto coinvolto l’ex Roma John Arne Riise. Il calciatore è stato ricoverato in ospedale insieme alla figlia 19enne. Il norvegese stava rientrando ad Alesund quando è stato costretto a sterzare per evitare un ostacolo, l’auto si è schiantata contro le ringhiere ai lati della strada. Immediati sono arrivati i soccorsi, sia Riise che la figlia erano coscienti e sono stati portati in ospedale per controlli di routine. L’agente del norvegese, Erland Bakke ha parlato al quotidiano Dagbladet: “Stavano tornando a casa, ad Alesund, e poco prima del loro arrivo, qualcosa sulla strada ha costretto John Arne Riise a svoltare rapidamente a sinistra, facendolo finire contro il guard rail. Entrambi stanno bene e sono rimasti in ospedale fino a questa mattina”. (L’ARTICOLO COMPLETO)

L’OFFERTA PER CRISTIANO RONALDO – Continuano a circolare voci sul futuro di Cristiano Ronaldo. Il calciatore al momento si trova in Portogallo a causa dell’emergenza Coronavirus, il ritorno in Italia è previsto per dopo Pasqua per poi essere a disposizione in caso di ripresa degli allenamenti programmata al momento per inizio maggio. Nel frattempo arriva una vera e propria bomba dall’Inghilterra. Secondo quanto riportano alcuni tabloid CR7 sarebbe pronto a tornare al Real Madrid per 50 milioni di sterline. Arrivano dunque nuove conferme dopo le indiscrezioni provenienti dalla Spagna, il calciatore starebbe pensando di lasciare l’Italia. Al momento comunque sembra difficile una cessione nella prossima stagione. Il portoghese prima vuole raggiungere una missione: quella di vincere la Champions League ed il pallone d’Oro. E ha intenzione di farlo con la maglia della Juventus e con l’obiettivo di rispettare il contratto fino al 2022. (L’ARTICOLO COMPLETO)

L’ATTACCO A VENTURA – Gian Piero Ventura non ha lasciato buoni ricordi nella mente degli italiani. La sua parentesi sulla panchina della Nazionale è stata a dir poco disastrosa. Ma c’è anche chi lo attacca per altri suoi atteggiamenti, relativi alle precedenti esperienze. Antonio Langella, in particolare, non le ha mandate a dire all’ex Ct dell’Italia. Intervenuto in diretta nella trasmissione ‘Linea 131’, l’ex ala del Cagliari non ha usato mezzi termini. “Sono uno che dice le cose in faccia, se devo dirti ‘coglione’ te lo dico e finisce lì. Ventura è l’opposto, non sopportava questo mio modo di essere. Quando mi doveva dire qualcosa, me lo mandava a dire attraverso altri. È un bravo allenatore, nulla da dire, ma per come si è comportato con me, come uomo vale zero. E credo che lo abbia dimostrato anche quando ha portato la Nazionale per la prima volta dopo tanti anni a non andare ai Mondiali. Quando mi richiamò per giocare a Bari non volevo crederci. Comunque ci siamo parlati e sembrava che le vecchie ruggini fossero messe da parte. Invece fu peggio che a Cagliari”. (L’ARTICOLO COMPLETO)

Dall’Argentina: “C’è Messi dietro la scarcerazione di Ronaldinho?”

“Messi-Inter, la trattativa è in corso. E’ tutto vero”, la bomba che scuote il calciomercato

Coronavirus, speranza vaccino: “Lo rivela uno studio sui topi”

Coronavirus, la denuncia dell’ex attaccante: “mio padre in carcere in queste condizioni”

Coronavirus, il bollettino dell’8 aprile: è record di guariti, si conferma il trend positivo

Coronavirus, ecco perché “maggio potrebbe essere il mese giusto per invertire la curva”

Gravina: “Se il calcio riparte, potrà dare un grande contributo al Paese”

Calciomercato, il Milan prova il colpo a parametro zero. Il Torino sfida il Genoa, ritorno di fiamma della Samp

“Calciatori hanno accettato il taglio degli stipendi. Club vuole evitare la ripresa”: il comunicato in Serie A

Coronavirus, ufficiale l’accordo Serie C-AIC-AIAC: il comunicato

Coronavirus, ufficiale l’accordo Serie C-AIC-AIAC: il comunicato

Lutto nel mondo dello sport, muore a 56 anni per Coronavirus: lascia moglie e due figlie [NOME e DETTAGLI]