Pirlo: “giocavo sempre alla Play con Nesta, una volta gli è crollato il tendine del polso”, poi parla del futuro

L'ex centrocampista Andrea Pirlo in diretta su Instagram con Bobo Vieri. Tutti i retroscena e le indicazioni sul futuro in panchina

Continuano le divertenti dirette su Instagram avviate dall’ex attaccante Bobo Vieri. Uno degli ultimi ospiti è stato Andrea Pirlo, uno dei calciatori più forti degli ultimi anni. “Negli anni al Milan giocavamo un casino alla Playstation. Anche a Milanello ricordo che io e Nesta facevamo le corse per mangiare velocemente e andare in camera a giocare anche prima dell’allenamento”. L’infortunio di Nesta: “Eravamo con la Nazionale, avevamo giocato alla Play. Siamo andati giù a cena, lui ha preso il piatto e gli è caduto. In pratica gli è crollato il tendine del polso”.

GATTUSO E MATRI – “Devi vedere Rino in che stato è, ha una barba immensa. Alessandro vorrebbe ancora buttarsi dentro, il mercato è sempre aperto ormai”, 

“Ha chiamato tutti gli allenatori d’Italia e gli hanno detto di no – ride Vieri – si è allenato un mese e mezzo con il Monza. Ho chiamato Brocchi per chiedergli come stesse e mi ha risposto: Bobo, non prende mai la porta”.

IL FUTURO DI PIRLO – “Del calcio giocato non mi manca niente ora, sono stato anche un paio d’anni a casa e ora so bene cosa voglio fare. Il corso da allenatore? Ad ora le lezioni sono spese, a giugno dovremmo stare tre settimane a Coverciano ma la vedo dura, ora lo stanno usando anche come ospedale. A settembre invece dovrei discutere la tesi. Ho parlato con qualche squadra, ora vediamo come va avanti: per ora è tutto un pò bloccato. Solo in Italia? Andrei anche all’estero, non c’è problema. L’ho già fatto a New York ed è stata una bella esperienza. Tanto il calcio è uguale ovunque, se hai le qualità poi ad alti livelli ci arrivi”.

Vieri-Papu Gomez: “in squadra c’è un calciatore che sembra Messi, Ilicic si lamenta di tutto”

Vieri-Toni, l’ex Palermo: “22 gol a 38 anni? Gli altri erano scarsi. Adesso non c’è nessuno che supera quota 15”