“Preservativi dorati, 3 ore di sesso e 3000 euro”, la confessione dell’escort sul festino hard del calciatore

La confessione hot sul festino a luci rosse del calciatore. Parla l'escort che avrebbe avuto contatti con il difensore presso l'abitazione

Emergono nuovi dettagli sul festino a luci rosse che avrebbe organizzato Kyle Walker durante il periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus. Il difensore del Manchester City avrebbe inoltre violato le norme restrittive britanniche per permettere alle ragazze di raggiungere l’appartamento. A peggiorare la situazione è stata la 21enne Louise McNamara, l’escort che è stata protagonista della bravata e che ha parlato al ‘The Sun’.

“Lavoro in un’agenzia di Manchester. Quella sera ho ricevuto un messaggio dal mio capo, in cui diceva che un suo cliente di alto profilo e un suo amico stavano cercando qualcuno di classe. Così è arrivato il taxi intorno alle 22:30 con un’amica brasiliana di 24 anni. Inizialmente non sapevo chi fosse, mi ha detto che il suo nome era Kai e gli ho fatto delle foto, anche quando stava per pagarci. Ma quando sono uscita con la mia amica per fumare sul balcone, lei mi ha avvertito che era un giocatore di calcio”. L’escort ha svelato i dettagli: “Ci ha dato 2700 sterline in contanti ciascuna (circa 3000 euro, ndr) e, facendoci entrare nella stanza, hanno tirato fuori dei preservativi dorati. Ce ne siamo andate verso le 2 del mattino di mercoledì”.

“Prima invita estranei a casa sua per fare sesso, e il giorno dopo tiene lezioni a tutti sulla necessità di stare al sicuro. È un ipocrita e mette le persone a rischio”. 

Diletta Leotta in quarantena è esplosiva: pose sexy in mini-costume sul terrazzo [FOTO]

Scandalo Philine ​Roepstorf, si fotografa NUDA con Bendtner e pubblica le effusioni sui social [GALLERY]

Coronavirus, l’appello della sexy tifosa: “cerco un uomo per divertirmi tre mesi in quarantena” [FOTO]