“Preziosi mi difendeva, ma un giorno mi diede un 3 e lasciai il Genoa”: la confessione dell’ex attaccante

L'ex attaccante confessa i motivi per cui andò via dal Genoa: "Preziosi mi difendeva ma un giorno mi diede pubblicamente un 3"

Ha segnato dovunque. Ha fatto bene, dovunque. O quasi. C’è anche qualche piccola macchia nella carriera realizzativa di Luca Toni. Come quella al Genoa. E’ lui stesso a raccontare come andarono le cose e i motivi dell’addio ai liguri, come ha confessato a Perin in una diretta Instagram: “Facevo fatica a segnare ma Preziosi mi difendeva, mi diceva che era al mio fianco. Un giorno mi diede pubblicamente un 3. Quel votaccio mi fece capire che dovevo andarmene dal Genoa, peccato perché è una piazza molto calda”.

Vieri-Toni, l’ex Palermo: “22 gol a 38 anni? Gli altri erano scarsi. Adesso non c’è nessuno che supera quota 15”

Totti, Cannavaro e gli sfottò a Buffon e Toni: “Quando a Euro 2000 misero il tricolore sulla Coppa e Riva…”