Totti: “Carte false per Tonali, ma alla Roma volevo portare un altro giocatore. Su Cassano e Pallotta…”

L'ex capitano della Roma, Francesco Totti, questa volta si confronta con Paolo Bonolis in diretta Instagram: tra gli argomenti anche Cassano e Pallotta

Altra diretta Instagram dell’ex capitano e dirigente della Roma Francesco Totti, questa volta con il noto conduttore Paolo Bonolis. Tanti, come sempre, gli argomenti trattati.

Il gol più bello? Forse il pallonetto a Julio Cesar a San Siro, la ‘Scala del Calcio’. Anche perché tutto il pubblico era lì ad applaudire, un pubblico che tra Inter e Milan ha visto moltissimi campioni. Cassano? Secondo me si è espresso al 30% del suo potenziale. Tecnicamente è il giocatore che mi ha fatto divertire più di tutti. Giocavamo a occhi chiusi. Quello che abbiamo fatto a Roma difficilmente riusciremo a rivederlo. E’ matto però, impazzisci se fai una diretta con lui. Devi mettere i sottotitoli stile Gomorra”.

Tonali? Per lui farei carte false. Sotto tutti i punti di vista, diventerà uno dei centrali più forti del mondo. Come Gerrard, De Rossi o Lampard. E’ un misto tra Pirlo e Gattuso anche, ha tutto quello che può avere un giocatore. Ha un cambio di passo incredibile, è bravo tecnicamente e di testa, è sempre lucido. Sia nelle partite importanti sia nelle partite facili. Barella? E’ un mio pupillo ed è uno dei giocatori che avrei portato alla Roma il prima possibile, ma non ci sono riuscito.

“Su Salah sono state scritte tante cose, ma precisiamo, la gente straparla. Non ci ha abbandonato. In quel momento la società era in crisi. Non è stato lui ad andare via, specifichiamo. Se torno a Roma qualora Pallotta andasse via? Mai dire mai…”