Quando il Milan vinse il derby 6-0: Inter spazzata via e l’origine di uno storico coro

Torna l'appuntamento con la nostra rubrica "Accadde oggi". Parliamo dell'11 maggio 2001, data storica, per motivi diversi, per i tifosi di Milan e Inter

Per la rubrica “Accadde oggi” parliamo dell’11 maggio 2001. Ricorre un giorno felice per i tifosi milanisti, il derby vinto 6-0 contro l’Inter. Il Milan, allenato da Cesare Maldini, spazzò via l’Inter, guidata da Tardelli. Dopo 2′ è Comandini a portare in vantaggio i rossoneri su assist di Serginho. Al 19esimo è ancora Comandini, stavolta di testa, a battere Frey. Questi rimarranno gli unici due gol di Comandini con la maglia del Diavolo. Al 53′ arriva il tris con Giunti su calcio di punizione. Poi è il turno di Shevchenko gonfiare la rete per due volte: al 66′ di testa su assist di uno scatenato Serginho e al 77′ di piatto. La ciliegina fu messa dallo stesso Serginho, che si inserì tra le maglie della difesa nerazzurra e segnò il sesto gol. Uno 0-6 storico che diede vita ad un coro dei tifosi del Milan, che risuona tutt’ora a San Siro: “11 maggio 2001, e quella data non la scorda più nessuno, ma soprattutto l’azzurronero, perché quel derby l’abbiamo vinto 6-0”.