La Lazio vince il suo secondo scudetto, Juventus fermata dal Perugia e dal diluvio

Torna la nostra rubrica "Accadde oggi". Parliamo del 14 maggio 2000, data in cui la Lazio si laureò campione d'Italia per la seconda volta

CalcioWeb

Torna il classico appuntamento con la nostra rubrica “Accadde oggi“. Giornata di festa per la Lazio, che in questa giornata 19 anni fa vinse lo scudetto. E dire che la Juve partiva con due punti di vantaggio in classifica. Una data che difficilmente verrà rimossa dai tifosi biancocelesti, ma anche da quelli della Vecchia Signora. Perugia-Juventus passò alla storia per il diluvio sotto il quale Pierluigi Collina fece giocare quella partita, in un campo ai limiti dell’impraticabilità, dopo averla sospesa. La Lazio aveva vinto 3-0 contro la Reggina e attendeva notizie. Fu un finale thrilling perchè il secondo tempo della partita dei bianconeri fu sospeso per un’ora. Al 4′ della ripresa Calori segnò il gol decisivo per il Perugia. La squadra di Sven Goran Eriksson si laureò campione d’Italia per la seconda volta nella sua storia. In quella formazione militavano giocatori del calibro di Nesta, Mihajlovic, Stankovic, Veron, Nedved e Mancini, oltre all’attuale allenatore biancoceleste Simone Inzaghi.

Condividi