“Calciopoli? Eravamo i migliori e abbiamo vinto sul campo”: Capello mette le cose in chiaro

Fabio Capello ha affrontato l'argomento della ripresa della Serie A, l'allenatore ha parlato ancora delle polemiche su Calciopoli

Il calcio ha bisogno di ripartire. E’ il pensiero di Fabio Capello, intervistato da Libero l’allenatore ha parlato della ripresa della Serie A. “L’importante è ricominciare. Troppo breve, però, il tempo tra la ripresa degli allenamenti e le gare, soprattutto per i calciatori fermi da due mesi. Porte chiuse? Non saranno gare vere, mancherà il calore del pubblico. Molti club soffriranno. Quarantena? Va esclusa. Non si può fermare l’intero gruppo qualora dovesse esserci un contagiato: l’unica soluzione è allontanare il positivo e sottoporre tutti gli altri al tampone”. 

CALCIOPOLI – “Basta pensare alla finale Mondiale di Berlino del 2006, alla composizione della squadra azzurra che conquistò il titolo, per capire che eravamo i migliori e abbiamo vinto sul campo meritatamente”.

Ceferin: “presto allo stadio anche i tifosi. Euro 2021? Sono pronto a scommettere 1 milione di dollari…”