“Il caldo e la vita all’aria aperta potrebbero limitare il contagio”, la conferma dell’esperta OMS

Emergenza Coronavirus, arrivano importanti aggiornamenti in vista dell'estate e sulla possibilità di sconfiggere l'epidemia

“E’ necessaria anche nella fase 2 grande attenzione e molta prudenza perché il virus è ancora tra di noi. Soprattutto ai focolai epidemici in circostanze particolari, penso alle persone a rischio come gli anziani o a chi ha più patologie. Occorre tutelare questi soggetti con un monitoraggio stretto del tasso di contagi e una sorveglianza particolare“: sono le dichiarazioni di Sylvie Briand, direttore del dipartimento per la gestione dei rischi infettivi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ospite di RaiNews24. “Il caldo e la vita all’aria aperta potrebbero limitare il contagio“.

TUTTI I DETTAGLI SUL CORONAVIRUS SU METEOWEB

Coronavirus, le domande frequenti sulla Fase 2: spostamenti, visite ai congiunti e attività sportiva

“Ero sotto shock, temevo per la mia famiglia. E’ una psicosi”: il drammatico racconto sul Coronavirus