“Ho pensato al ritiro”, la confessione del calciatore della Juventus

Douglas Costa è uno dei calciatori più talentuosi del calcio, ma la sua carriera è stata condizionata dai tanti infortuni

“Ho pensato al ritiro”, è la confessione del calciatore della Juventus Douglas Costa, il calciatore bianconero è dotato di grande qualità ma la sua carriera è stata condizionata dai tantissimi infortuni. Ecco quanto dichiarato in un’intervista a ‘The Players’ Tribune’: “Ci sono dei momenti che penso: “Posso ancora giocare? Perché scendo in campo e mi faccio male di nuovo”. 

Fondamentale la passione: “Quando guardo la tv capisco che questa è la mia passione e che posso giocare ancora ad alti livelli. Questo è quello che mi mantiene vivo: il calcio non è un sacrificio per me. Ogni tanto scherzo con Alex Sandro e dico che ho più risonanze che presenze. La gente dice che ho il potenziale per essere uno dei migliori al mondo, ma gli infortuni mi frenano. Questa cosa mi dà fastidio. Ho il potenziale per essere un calciatore top, ma per non so se per colpa mia o meno non sono mai nella forma migliore. Cosa ho fatto di sbagliato?’, mi chiedo, perché non riesco a giocare con continuità. E’ una cosa che mi fa male”. 

“Ha una cicatrice che gli darà fastidio quasi sempre”, il problema perenne dell’attaccante della Juve