Liga, Sergio Ramos e Piqué in coro: “Il paese ha bisogno del calcio, non ripartire sarebbe un peccato”

I due baluardi difensivi spagnoli, da sempre avversari nei rispettivi club, si uniscono sotto il pensiero comune: far ripartire la Liga

CalcioWeb

Avversari da sempre nei rispettivi club, ma compagni di reparto in Nazionale, baluardi difensivi di una selezione che ha vinto tutto. Sergio Ramos e Gerard Piqué si allineano al pensiero comune della Liga: ricominciare.

“Voglio dare un messaggio di sostegno a tutti coloro che hanno perso una persona cara. Usciremo e dovremo stare insieme. Ci vuole tempo per iniziare. Il Paese ha bisogno del calcio come supporto economico e per le persone come distrazione. Non vedo l’ora di poter tornare a giocare. Speriamo che la Liga possa tornare alla normalità. Dobbiamo essere disciplinati in modo da poter eliminare questo virus”. Ha detto il capitano del Real Madrid a Marca.

“Ci sono molti interessi in ballo, non ci entusiasma l’idea di finire un campionato senza il pubblico, ma sarebbe davvero brutto non portarlo a termine anche se siamo primi in classifica. Sarebbe tra solo un mese, senza poter fare nemmeno delle amichevoli ci sarebbero più rischi di infortunio, non sarebbe male avere qualche allenamento in più”. Questo, invece, il pensiero del calciatore del Barcellona a Volver Es Ganar.

Liga, Tebas continua a spingere sulla ripartenza: “Ci piacerebbe riprendere il 12 giugno”

Condividi