“Se si gioca in campo neutro, si falsa il campionato”, la squadra di calcio si ribella

La Premier League sta lavorando per tornare in campo al più presto, ma una squadra sembra contraria alla ripresa del torneo

La Premier League è al lavoro per riprendere la preparazione e completare la stagione, non tutti però sono d’accordo con quest’eventualità. Mette le cose in chiaro Paul Barber, amministratore delegato del Brighton: “Comprendiamo ovviamente che nelle circostanze molto difficili in cui siamo, ci troviamo di fronte al fatto che ogni opzione deve essere presa in considerazione. – ha detto – Ma ciò dovrebbe accadere solo quando è sicuro farlo per tutti gli interessati e, se e quando raggiungiamo quel punto. Noi non siamo a favore di giocare le nostre partite rimanenti in campi neutrali. Chiaramente, dobbiamo essere tutti pronti ad accettare alcuni compromessi e apprezziamo appieno il fatto che giocare a porte chiuse sia molto probabilmente un compromesso necessario per concludere la stagione, pur continuando a sostenere pienamente gli sforzi del governo per contenere la diffusione del Coronavirus. Ma in questo punto critico della stagione, giocare partite in campo neutro ha, a nostro avviso, il potenziale per avere un effetto materiale sull’integrità della competizione.”

Coronavirus, la nuova circolare: il Viminale precisa cosa significa “congiunti”

Serie A, il Viminale dà il via libera agli allenamenti: le squadre tornano in campo