Serie A, Lippi: “Inutile ricominciare mettendo tutti in quarantena in caso di un contagiato”

Marcello Lippi, ex commissario tecnico della Nazionale italiana e di quella cinese, ha detto la sua sulla ripartenza della Serie A

Marcello Lippi ha detto la sua sulla ripresa della Serie A. L’ex CT della Nazionale italiana ha espresso tutti i suoi dubbi nel corso della trasmissione ‘Aspettando le parole’ su Rai 3: “Auguriamoci che la curva del virus cali ancora in modo tale che si possa allentare la misura della quarantena per le squadre di calcio. Magari si potrebbe isolare solo il giocatore contagiato e tenere sotto stretto controllo gli altri senza mettere in quarantena tutti e anche le squadre avversarie incontrate, altrimenti è inutile ricominciare. Spero che la stagione possa finire. Mancano tante partite, sono convinto che sia possibile riuscirci ma bisogna ragionare su quello che potrà succedere. In particolare sulla misura della quarantena perché i calciatori sono a posto, sono controllati quotidianamente”.

Atalanta, striscione dei tifosi contro la ripresa della Serie A: “Inseguire i milioni e non il pallone” [FOTO]

L’AIC conferma: “cancelliamo le partite di pomeriggio, giochiamo in più giorni”