Torino, la ‘minaccia’ ai calciatori in caso di retrocessione

Si torna in campo per la ripresa del campionato di Serie A, il Torino prepara ogni mossa per evitare la retrocessione in Serie B

La Serie A è pronta a ripartire, una squadra che ha sicuramente bisogno di cambiare passo è il Torino. Il cambio di allenatore non ha di certo portato gli effetti sperati, con l’arrivo di Longo il rendimento è peggiorato notevolmente ed il rischio retrocessione è concreto. Il presidente Cairo ha paura di ritrovarsi in Serie B, sarebbe un colpo durissimo per le ambizioni del club. Per questo motivo, secondo quanto riporta ‘TuttoSport’ i dirigenti granata sarebbero pronti a intervenire duramente nel caso in cui la situazione non dovesse migliorare già a partire dalla partita contro il Parma. Il ds Vagnati, su ‘ordine’ del numero uno granata, ricorderebbe a tutta la squadra che in caso di retrocessione in Serie B, nessuno dei giocatori verrebbe ceduto. Una dura presa di posizione, con l’obiettivo di tirare fuori il massimo dalla squadra.

Torino-Cagliari, che affari: in 3 possono cambiare maglia

La paura dell’allenatore: “Ho avuto il Coronavirus, non riuscivo a camminare. Tutto è iniziato dopo la partita…”