“C’è almeno un calciatore gay o bisessuale in ogni squadra”, la certezza di Deeney

Troy Deeney, attaccante del Watford, è convinto dell'esistenza dell'omosessualità nel calcio: "C'è almeno un gay o un bisessuale in ogni squadra"

Troy Deeney senza peli sulla lingua. L’attaccante del Watford, dopo le critiche sulla ripartenza della Premier League, tocca un altro argomento “scomodo”: l’omosessualità nel calcio. Parlando al podcast della ‘BBC Grounded’ ‘with Louis Theroux’, il centravanti ha spiegato che secondo lui ci sono parecchi calciatori che ammetterebbero senza problemi di essere gay, ma ad una condizione: “Direi che probabilmente c’è almeno un calciatore gay o bisessuale in ogni squadra di calcio. Ci sono, sono certo al 100% che è così. E penso che le persone che sono omosessuali sono molto preoccupate della responsabilità di essere il primo ad ammettere una cosa del genere. Penso che se lo facesse qualcuno, ce ne sarebbero molti altri. Se qualcuno facesse coming-out sono convinto che nella prima settimana ci sarebbero almeno 100 persone che farebbero lo stesso. Il problema è che nessuno vuole metterci la faccia per primo. Mi chiedo anche perchè molti aspettano di lasciare il calcio, il rugby o qualsiasi sport facciano per poi ammettere di essere omosessuali. L’impressione è che sia un qualcosa di davvero pesante da portarsi dietro durante la propria carriera sportiva”.

Dal titolo al fallimento, una delle squadre più gloriose del calcio tedesco rischia di scomparire [DETTAGLI]