La furia dell’ex Juve: “Sarri è venuto per guadagnare soldi, Paratici impacciato”

Tutta la furia dell'ex Juventus nei confronti dell'allenatore Maurizio Sarri e del dirigente Fabio Paratici dopo la sconfitta in Coppa Italia

L’ex presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, è una furia. Ai microfoni di TuttoJuve non le manda a dire. Questi alcuni passaggi della sua intervista.

SARRI “Non nutro una simpatia personale nei suoi confronti, ma questo è un mio problema. Purtroppo ricordo tutte le sue parole che disse quando era al Napoli, ma una persona che la pensa così perché è venuto alla Juventus? Forse solo per guadagnare soldi. E, a sto punto, forse ha davvero ragione De Laurentiis. Ho sempre sostenuto che il suo arrivo, all’ultimo momento, sia stato un errore, perché non è in grado di gestire la comunicazione”.

PARATICI“Nella Juventus non bisogna mai esser troppo avventati nel giudizio di un allenatore, non è l’ambiente che cambia un tecnico ogni giorno. Forse, qui, c’è la responsabilità di Nedved e Paratici che lo hanno convinto sull’affidabilità di Sarri sottovalutando una serie di problemi. Forse non sono professionalmente in grado di occupare le posizioni che hanno, perché Paratici era un buon secondo ma come primo sembra molto impacciato. Si parla di dare 15 milioni di euro all’anno per Dybala, speriamo non arrivi a percepirli. Questo ragazzo, lo scorso anno, lo hanno provato a vendere in tutti i modi, mentre quest’anno si prevede per lui un aumento di ingaggio. Sono delle contraddizioni che non possono passare inosservate”.

Juve-Sarri, è caos: la strana ombra, quelle parole profetiche e una scena con Ronaldo già vista…

La Juve è ancora in quarantena, così Sarri perde anche Serie A e Champions…

Agnelli e De Laurentiis, dopo il lockdown il calcio è davvero migliore

“Allegri o Sarri? Preferisco giocare male e vincere”, la frecciata dell’ex Juve