Premier League, preoccupazione in vista della ripresa: a spaventare non è il Coronavirus [DETTAGLI]

Grande preoccupazione in vista della ripresa della Premier League. Ma a preoccupare gli inglesi stavolta non è il Coronavirus

La Premier League è pronta a ripartire. Si tornerà in campo il prossimo 17 giugno ma c’è allerta massima in Inghilterra. E’ stata la stessa Premier League ad avvertire i club di un allarme terrorismo. Dopo mesi di stop e con la polizia impegnata su più fronti, l’ambiente potrebbe essere terreno di caccia per eventuali attacchi. Sempre secondo la Premier League lo stop forzato ha indebolito il lavoro di intelligence e le unità anti-terrorismo. Oltre alle preoccupazioni per il Coronavirus, dunque, massima attenzione alle solite procedure. Intorno agli impianti, saranno predisposti cordoni di sicurezza, controllati dalle forze dell’ordine per evitare assembramenti e le squadre saranno sorvegliate a vista.

Riparte anche la MLS, nuovo format per il campionato statunitense: sede unica e…particolarissima [DETTAGLI]

Barcellona, calciatore partecipa a festa con 20 persone: il club e la Liga chiedono spiegazioni