Serie A in chiaro: Sky e DAZN verso l’ok, ma Mediaset minaccia battaglia [DETTAGLI]

Ad una settimana dalla ripresa del campionato di Serie A, si continua a discutere per le partite in chiaro: Sky e DAZN verso l'ok, Mediaset si oppone

Si continua a discutere della Serie A in chiaro. Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora è al lavoro per portare almeno due gare per ogni turno su digitale terrestre o su piattaforme web (gratis). Sky e DAZN, che detengono i diritti tv del campionato di Serie A avrebbero aperto a queste soluzioni. Per arrivare ad un punto di svolta serve un decreto legge che superi la Legge Melandri. La candidata principale a trasmettere le gare in chiaro è TV8, ma c’è chi si oppone e minaccia battaglia. Mediaset, infatti, non ci sta. Berlusconi avrebbe già inviato una diffida al Governo perché la sua tv rischierebbe di avere meno ascolti. Come previsto dall’articolo 700 del codice di procedura civile le tv nazionali potrebbero opporsi alla trasmissione in chiaro. E a Mediaset potrebbero unirsi Rai e La7.

Calcetto dal 25 giugno, Spadafora sul dietrofront: “Prendo atto, avevo proposto la prossima settimana”