Atalanta-Napoli, Gasperini sogna in grande. Gattuso si infuria: “L’abbiamo buttata via, solo chiacchiere”

Al termine della gara tra Atalanta e Napoli Gasperini e Gattuso hanno commentato il match vinto dai bergamaschi per 2-0 con i gol di Pasalic e Gosens

L’Atalanta ha battuto il Napoli 2-0 nel match valido per la ventinovesima giornata di Serie A. Le reti di Pasalic e Gosens hanno permesso agli orobici di blindare la qualificazione alla prossima Champions League e di mantenere vive le speranze di raggiungere il terzo e il secondo posto. Gian Piero Gasperini ha così commentato la gara, ai microfoni di DAZN: “Abbiamo dimostrato di saper anche difendere, non solo l’attacco è forte. Per maturità, qualità e attenzione abbiamo fatto una prestazione notevole. Prima di pensare al terzo posto e alla Champions, blindiamo la posizione e piuttosto cerchiamo di battere il nostro record di punti. La squadra stava bene, e comunque per me non ci sono riserve, sbaglia chi la pensa così. Io ho un gruppo di titolarissimi più 4-5 giovani da far crescere. Non è il momento di gestire il vantaggio, mancano ancora nove partite alla fine. Bisogna continuare a spingere. Casomai adesso sarebbe più bello battere il nostro record di punti, il terzo posto cambierebbe poco”.

Anche Gennaro Gattuso ha commentato la partita dei suoi a DAZN: “Da parte mia sono molto arrabbiato, dopo una partita giocata così: l’Atalanta ha fatto poco oggi, avevamo la gara in mano. Io non ricordo un tiro in porta dell’Atalanta. È una squadra che schiaccia le avversarie, fa 5-6 gol a tutti, li mette in difficoltà. Noi l’abbiamo buttata perché ce l’avevamo in mano. Abbiamo commesso due errori, abbiamo cominciato a chiacchierare invece di stare sul pezzo, i due gol ce li siamo fatti da soli. Non mi è piaciuta la mentalità, abbiamo creato ma abbiamo fatto troppe chiacchiere. L’errore ci può stare. Ma dopo l’errore abbiamo cominciato a sprecare energie con l’arbitro e il guardalinee, non mi è piaciuto l’atteggiamento: abbiamo il dovere di non mollare, abbiamo ancora nove partite di campionato, una partita di Champions League, non voglio nessun calo di tensione nemmeno a livello comportamentale. Nel secondo tempo abbiamo pensato solo a lamentarci invece di giocare”.

L’Atalanta va a mille, Napoli steso 2-0 e qualificazione in Champions League in cassaforte [FOTO]

Atalanta-Napoli 2-0, le pagelle di CalcioWeb: ahhhh come gioca Gomez, Zapata umano (o forse no)