Coronavirus, morto il presidente della federazione boliviana: era ricoverato dal 9 luglio

Coronavirus, è morto Cesar Salinas, presidente della Federazione calcistica boliviana. La comunicazione è arrivata dal vice ministro dell'interno

Un’altra vittima nel mondo del calcio a causa del Coronavirus. E’ morto Cesar Salinas, presidente della Federazione calcistica boliviana (Fbl). La comunicazione ufficiale è arrivata direttamente dal vice ministro dell’interno. “Cesar Salinas è deceduto, amico, sostenitore e presidente del Club The Strongest e della Fbl”, ha scritto su Twitter Wilson SantaMaria.

Il 58enne era ricoverato dal 9 luglio in una clinica nella capitale boliviana, La Paz. Come riferisce La Razon aveva ricevuto una donazione di plasma dal portiere della selezione boliviana, Carlos Emilio Lampe, guarito recentemente al Coronavirus. Al momento, la Bolivia ha registrato 58.136 casi di Covid-19, in totale 2.106 morti.

Caos in Serie B spagnola: squadra con 6 positivi al Covid, ma il resto del turno si gioca regolarmente