Corsa salvezza, si entra nella fase cruciale. Il calendario delle ultime 4 giornate a confronto: due squadre rischiano di più

La corsa salvezza entra nella fase cruciale. Ecco il calendario a confronto di tutte le squadre ancora impelagate nella lotta per non retrocedere

Quattro giornate alla fine del campionato di Serie A, ancora 360 minuti per decidere il destino di alcune squadre. Parliamo di quelle coinvolte nella lotta salvezza. La corsa si è ridotta a sole quattro partecipanti, dopo i risultati delle ultime giornate. Si sono salvate Fiorentina e Sampdoria, è mestamente retrocessa la SPAL. Restano impelagate Brescia, Lecce, Genoa e, più marginalmente Udinese e Torino.  Ma, andiamo ad analizzare il calendario squadra per squadra, partendo da quelle che hanno meno chance di rimanere in Serie A.

Corsa salvezza: il calendario delle ultime quattro giornate

Brescia
Photo by Emilio Andreoli/Getty Images

BRESCIA 24 PUNTI – Le Rondinelle sono cresciute nelle ultime settimane. Ma il risveglio sembra tardivo. Sono 9 i punti da recuperare al Genoa in 4 giornate, fermo restando che il Grifone dovrebbe avere un crollo. La rimonta subita contro il Torino sembrava aver messo fine alle speranze, ma la vittoria contro la SPAL tiene ancora in vita la squadra di Diego Lopez, almeno per una giornata. Punti, quelli persi contro i granata, che sarebbero serviti come il pane. Il calendario non è nemmeno impossibile. Lo scontro diretto contro il Lecce alla prossima è fondamentale. Ma anche contro Parma e Sampdoria (sfide da disputare entrambe in casa) potrebbero arrivare delle vittorie visto che le due avversarie sono già tranquille. L’ostacolo insormontabile sembra essere la Lazio, che però potrebbe aver già raggiunto la qualificazione in Champions e aver abbandonato ogni residua speranza di scudetto alla penultima giornata. Detto ciò, serve comunque un miracolo in stile Crotone.

  • LECCE-BRESCIA
  • BRESCIA-PARMA
  • LAZIO-BRESCIA
  • BRESCIA-SAMPDORIA
Lecce
Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

LECCE 29 PUNTI – I salentini sono crollati nel post-lockdown. La squadra di Liverani fatica, e non poco, a trovare la via della rete. Qualche infortunio di troppo, qualche scontro diretto buttato via. L’ultimo, quello col Genoa, in cui i pugliesi sono stati parecchio sfortunati sul gol-vittoria del Grifone, ma anche spreconi sotto porta. Il Lecce deve rimboccarsi le maniche già a partire dalla sfida col Brescia e sperare in qualche passo falso di che le sta davanti (soprattutto il Genoa). Quattro punti non sono tantissimi, ma nemmeno pochi. Il calendario non è proibitivo, ma nemmeno semplicissimo. E il destino non dipende più soltanto dalla squadra di Liverani.

  • LECCE-BRESCIA
  • BOLOGNA-LECCE
  • UDINESE-LECCE
  • LECCE-PARMA
Genoa
Photo by Paolo Rattini/Getty Images

GENOA 33 PUNTI – Una stagione al di sotto delle aspettative, a dir poco. Poi un paio di prestazioni incoraggianti e, soprattutto, due vittorie fondamentali negli scontri diretti contro SPAL e Lecce. Avere il vantaggio nei confronti dei salentini aiuta, ma non fa dormire sonni tranquilli a Nicola. Il calendario, infatti, sulla carta è più difficile rispetto a quello del Lecce. A partire dall’infuocato derby contro la Sampdoria. Certo, mancherà il pubblico ma la stracittadina è sempre una partita a sé. Arriverà poi un’Inter affamata e che in trasferta ha lasciato pochi punti per strada. L’impegno a Reggio Emilia contro il Sassuolo vedrà di fronte una delle squadre più in forma post-Covid. Infine la gara casalinga col Verona, avversario arcigno guidato dall’ex Juric.

  • SAMPDORIA-GENOA
  • GENOA-INTER
  • SASSUOLO-GENOA
  • GENOA-VERONA
Udinese
Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

UDINESE 36 PUNTI – L’Udinese si è bene comportata dalla ripresa. Buoni risultati, ma soprattutto buone prestazioni. Qualche battuta d’arresto però (contro Sampdoria e Napoli) mette i friulani nelle condizioni di non essere tranquilli. La gara contro la Juventus l’ostacolo più duro. Poi Cagliari, Lecce e Sassuolo. Quattro punti per la matematica, ma potrebbe bastare anche qualcosa in meno qualora il Lecce non faccia risultati.

  • UDINESE-JUVENTUS
  • CAGLIARI-UDINESE
  • UDINESE-LECCE
  • SASSUOLO-UDINESE
Torino
Photo by Valerio Pennicino/Getty Images

TORINO 37 PUNTI – La squadra che forse ha convinto meno, ma paradossalmente quella più vicina alla salvezza. Mancano pochissimi passi ai granata di Longo per mantenere la categoria. Una stagione altamente deludente. Le gare contro Verona, SPAL, Roma e Bologna per fare quei tre punti che darebbero la tranquillità. Compito tutt’altro che impossibile, ma questo Toro altalenante non fa stare per nulla rilassati i propri tifosi. I gol di Belotti non sono mai mancati, specie in questa fase cruciale. E dalle reti del ‘Gallo’ passerà il destino del Torino.

  • TORINO-VERONA
  • SPAL-TORINO
  • TORINO-ROMA
  • BOLOGNA-TORINO