Inter, lungo confronto nello spogliatoio con Conte e Marotta. Mihajlovic: “male i primi 25 minuti”

Successo del Bologna nella sfida di campionato contro l'Inter. Le dichiarazioni dei protagonisti nel post-partita, i dettagli

Successo per il Bologna nella sfida di campionato contro l’Inter, 1-2 il risultato finale. Ecco le dichiarazioni di Mihajlovic ai microfoni di DAZN: “Devo dire che i primi 20-25 minuti abbiamo fatto schifo, senza fare due passaggi di fila. Poi per fortuna sull’1-0 c’è stato l’intervallo: ci siamo parlati e abbiamo ridato coraggio e certezze ai ragazzi. Senza più nulla da perdere siamo venuti fuori. Non era facile essere in dieci e sotto 1-0: è stata una vittoria di carattere, di convinzione. Alla fine abbiamo vinto meritatamente”. Juwara? “Dovevo far riposare Orsolini e Tomiyasu, ma non avendo i cambi perché Skov Olsen e Mbaye si sono fatti male, avevo solo lui. La prima idea era mettere Svanberg a destra, poi guardando la partita mi sono detto: ‘Mettiamo Musa. Che con il casino che fa in campo non gli farà capire nulla’. L’avevo detto anche a Bigon che avrebbe fatto gol. E dopo 3 minuti l’ha fatto. Se lo merita: ha giocato a San Siro anche se vuoto, vuol dire avere personalità”. Le scelte?“Tutto culo. Come dice Berlusconi: ‘Quando vinci sei un bravo ragazzo, quando perdi sei un testa di ca…’. Abbiamo cercato di fare cose logiche, dando fiducia ai ragazzi. Che alla fine si sono rifatti dopo un pessimo inizio”.

Intanto, in casa Inter, secondo quanto riporta Dazn dopo la partita la squadra si è trattenuta a lungo a colloquio con il tecnico Antonio Conte negli spogliatoi, presente anche Marotta.