Juventus-Atalanta 2-2, le pagelle di CalcioWeb: Ronaldo glaciale, accanimento terapeutico su Bernardeschi [FOTO]

Si è appena conclusa Juventus-Atalanta, gara valevole per la trentaduesima giornata di Serie A. Le pagelle stilate dalla redazione di CalcioWeb

  • Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
    Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
  • Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
    Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
  • Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
    Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
  • Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
    Photo by Valerio Pennicino/Getty Images
/

Juventus-Atalanta, le pagelle di CalcioWeb – Spettacolare pareggio tra Juventus e Atalanta. Finisce 2-2. Apre i giochi Duvan Zapata, pari di Cristiano Ronaldo su rigore, nuovo vantaggio orobico con Malinovskyi, nuovamente CR7 dal dischetto per il 2-2 finale. Grande prova della squadra di Gasperini, che accarezza la vittoria e domina per buoni tratti della gara, calando nella ripresa. In alto la FOTOGALLERY.

Juventus-Atalanta, le pagelle di CalcioWeb

Juventus (4-3-3):
Szczesny 6 –
Gli arrivano tiri da tutte le parti. Poverino, fa quel che può: BERSAGLIATO.
Cuadrado 5.5 –
L’abbiamo già detto che non è un terzino? Saremo ripetitivi ma in certe partite non può difendere: ALL’ATTACCO.
de Ligt 5 –
Qualche buona chiusura nel primo tempo, molte difficoltà col passare dei minuti: IN PANNE.
Bonucci 5.5 –
Anche l’esperto centrale soffre la fisicità di Duvan Zapata e ogni tanto qualche colpo al colombiano lo dà: MALUCCI.
Danilo 5 –
Anche lui fuori ruolo. Già a destra fatica e non poco, a sinistra soffre tremendamente: DA-LI’-NO (56′ Alex Sandro 5).
Rabiot 5
 – Contro il Milan l’exploit, oggi torna sui suoi livelli e ci tranquillizza: L’UMANITA’ E’ SALVA.
Bentancur 5.5 – Piccolo passo indietro per l’uruguayano, sempre tra i migliori nelle ultime uscite: IN CALO.
Matuidi 6 – Tra le note positive il francese. Nel primo tempo si fa vedere anche in fase di palleggio pur non avendo esattamente quelle caratteristiche: ANCHE REGISTA (82′ Ramsey 5.5)
Bernardeschi 5 – Sarri si ostina ad inserirlo tra i titolari. Lui continua a deludere e i tifosi a mettersi le mani ai capelli. Perché insistere? ACCANIMENTO TERAPEUTICO (57′ Douglas Costa 5.5)
Dybala 6.5 – E’ il migliore della Juventus, tante giocate di qualità per rispondere alla grande prova di Gomez. Ma è una luce nel buio della Juve: IN RISALTO (69′ Higuain 6)
Ronaldo 7 Primo tempo da ‘Chi l’ha visto?’. Nella ripresa calcia bene il rigore e sfiora il gol con una grande giocata. Poi un altro tiro dagli undici metri, decisivo: GLACIALE DAL DISCHETTO.

Atalanta (3-4-2-1):
Gollini 7 – Praticamente inoperoso nel primo tempo. Tra i pochi spettatori non paganti. Nella ripresa cala una super parata su Cristiano Ronaldo: SARACINESCA.
Toloi 5.5 – Randella come pochi. Marcatore vecchio stampo: OLD SCHOOL.
Palomino 6 –
Anche lui non disdegna qualche entrata d’avvertimento, ma è più pulito rispetto al compagno di reparto brasiliano: MENA CON GIUDIZIO (75′ Caldara 5.5).
Djimsiti 6.5 –
Voti in crescendo, da destra verso sinistra. Il migliore del reparto arretrato: PULITO.
Hateboer 6 –
Deve più contenere che spingere come al solito. Lo fa discretamente: SACRIFICATO.
de Roon 5.5
Partita intelligente fino al tocco di mano che rovina tutto. Perché stare con le mani dietro la schiena fino al cross e poi allargarle? TIRA IL SASSO E NON NASCONDE LA MANO.
Freuler 6.5 –
Ottima partita del mediano di Gasperini. Sempre preciso (d’altronde è svizzero), bene anche nell’impostare: PROVA D’AUTORE (75′ Tameze 6)
Castagne 6.5 –
Buttato nella mischia solo all’ultimo per l’infortunio di Gosens. Gasperini si affida a lui e il belga non tradisce: TOGLIE LE CASTAGNE DAL FUOCO.
Ilicic 5.5 –
Qualche sprazzo di classe, ma si vede che non è ancora a pieni giri: FUORI FASE (59′ Pasalic 5.5)
Gomez 7 –
La solita grande prova del Papu. Sforna l’assist per il gol di Duvan, ma mette tanta qualità in ogni pallone che tocca: FA BAILARE LA JUVE (68′ Malinovskyi 7.5).
D.Zapata 7 –
Vede la Juve e si trasforma. O meglio rimane uguale, come sempre. Devastante di fisico e potenza, lucido davanti alla porta: KILLER INSTINCT (67′ Muriel 5.5).

La Juve rischia di “farsela addosso”, ma i rigori e Ronaldo la salvano: l’Atalanta beffata, ma meritava [FOTO]