La Juventus piange un altro talento, la sua squadra: “perdiamo un ragazzo buono, umile, eccezionale”

Un'altra tragedia in casa Juventus, è morto un giovane calciatore. Poco tempo fa aveva scoperto una brutta malattia, i bianconeri sempre vicini

Dopo Giuseppe Rizza la Juventus deve fare i conti con un altro lutto per la morte di un giovane calciatore. Non ce l’ha fatta Enrico Foglietta, promettente centrocampista della New Academy Juventus, scuola calcio del Santa Veneranda affiliata alla società bianconera, aveva appena 16 anni. Non ha superato una breve, ma terribile malattia, come riporta ‘Il Resto del Carlino’ il calciatore aveva accusato un forte mal di testa che ben presto ha rivelato una grave malattia. Anche la Juventus è stata al fianco del giocatore, l’ex Marchisio gli aveva mandato un video di incoraggiamento, Chiellini una sua maglia autografata. “Perdiamo un ragazzo buono, umile, eccezionale, capace, una promessa del calcio, uno di quelli che poteva arrivare. La notizia ci ha sconvolti. Vogliamo esprimere come società tutta la nostra vicinanza alla sua famiglia, a nome del presidente e di tutti noi”, dice Giancarlo Serafini, dirigente del Santa Veneranda. Il suo allenatore Luca Spendolini lo ricorda così: “Perdiamo un ragazzo d’oro, che tutti vorrebbero avere, con doti umane e tecniche eccellenti, con una grande potenzialità calcistica, un futuro campione. La situazione del fratello lo ha reso persona e uomo migliore. Il figlio che tutti vorrebbero avere”.

Tragedia in mare, morto campione del mondo: trovato privo di sensi sott’acqua [FOTO]