Milan, salta Rangnick. La conferma dell’agente: “Non è il momento giusto per lavorare insieme”

Arrivano conferme dalla Germania sull'arrivo saltato di Rangnick al Milan. La smentita direttamente dall'agente del tedesco

Trovano conferme le voci lanciate da ‘Kicker’ secondo le quali Ralf Rangnick non sarà il prossimo allenatore del Milan. Il tedesco non vorrebbe limitarsi al solo incarico di direttore sportivo e la conferma di Pioli in panchina da parte di Gazidis ha cambiato di netto le carte in tavola. La ‘Bild’, inoltre, riporta una dichiarazione di Marc Kosicke, procuratore di Rangnick a conferma del tutto: “AC Milan e Ralf Rangnick hanno concordato che non è il momento giusto per lavorare insieme. Per questo motivo e tenendo conto del buon andamento e dei risultati con il coach Pioli, è stato deciso congiuntamente che Ralf Rangnick non assumerà un ruolo all’AC Milan“. Il tedesco dovrebbe prolungare a breve il contratto con il Lipsia, a momenti attesa anche una comunicazione ufficiale del Milan sul rinnovo di Pioli per due stagioni, dopo gli ottimi risultati ottenuti (l’ultimo la vittoria sul Sassuolo).

Sassuolo-Milan 1-2, le pagelle di CalcioWeb: Ibra prende i rossoneri sulle spalle, non basta un rigore di Caputo