Napoli, Osimhen si racconta: “vendevo acqua in strada. In passato contatti con Juve e Inter”

Victor Osimhen è un grande obiettivo del Napoli. Il calciatore si è raccontato, indicazioni importanti anche sul passato e sulla vita privata

Victor Osimhen, attaccante nigeriano del Lille è un grande obiettivo del Napoli, c’è un’intesa di massima ma serve l’ok definitivo del calciatore. Intervista al podcast The Out of Home, proposta in anteprima da CalcioNapoli24. Ecco quanto dichiarato. “Sono nato e cresciuto a Lagos in una piccola comunità, ho perso mamma quando ero molto piccolo ed un mese dopo la sua perdita mio padre perse il lavoro. A quel punto abbiamo iniziato a vendere acqua nella nostra strada, ma avevo dei sogni da realizzare. La storia è molto lunga, avevamo problemi nel mangiare ma nella mia mente c’era la fiducia nel credere che qualcosa sarebbe cambiato. L’aver avuto un sogno in mente è stato qualcosa che mi ha portato ad andare avanti e a non mollare. Ricordo che quando riuscimmo a trovare un appartamento, papà mi lasciava giocare nella squadra della zona”. 

LA FAMIGLIA – “E’ tutto per me avere la possibilità di andare a trovarla in Nigeria è stata importante: non li vedevo da novembre, e quando il mio agente mi ha informato della possibilità ci sono andato subito. Mio fratello maggiore giocava a calcio e smise per darci sostegno economico? Verissimo, era un attaccante come lo sono io: segnava tanti gol nelle partitelle, lo guardavo spesso e volevo giocare con lui. Ci ha supportato molto, per lui fu difficile lasciare il calcio per sostenerci, ma alla fine è stato il mio primo tifoso. E a lui piace il Manchester United”.

IL MERCATO – “Dopo il Mondiale Under 17 in tanti mi cercavano: Barcellona, Juventus, Arsenal, Inter. Però io volevo crescere, lo sviluppo era importante per me affinché potessi diventare un buon attaccante”. 

“Voglio giocare in uno dei maggiori club del mondo, vincere la Champions League, vincere qualcosa con la Nigeria. Voglio vincere, spero non sia un sogno troppo grande”.

Chi è Victor Osimhen, l’attaccante nel mirino del Napoli: l’infanzia difficile, la malaria e le caratteristiche