Panchina Torino, Cairo ha già scelto l’allenatore per la prossima stagione: è una svolta tecnica e di mentalità

Panchina Torino, contatti avviati con Giampaolo per la prossima stagione. L'ex Milan sarebbe interessato al progetto granata

PANCHINA TORINO – Sta per andare in archivio una brutta stagione nel campionato di Serie A per il Torino, partito con ambizioni almeno di Europa League, la squadra ha perso fiducia giornata dopo giornata, fino a rischiare clamorosamente la retrocessione. Dopo il lockdown l’11 di Longo si è un pò compattato e sono arrivati risultati positivi che hanno permesso di avvicinarsi al traguardo. L’intenzione è quella di mettere il punto esclamativo sulla permanenza in Serie A, poi sarà il momento di pensare al futuro. In realtà, la dirigenza sta già pensando alle mosse per riscattarsi, sono in corso valutazioni sul fronte panchina. E’ stata già presa una decisione: al termine del campionato si concluderà l’avventura con Moreno Longo. E’ arrivato in un momento di difficoltà, sta per raggiungere l’obiettivo ma il percorso non è stato convincente.

Panchina Torino, il sostituto di Longo

Giampaolo
Giampaolo (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il presidente Urbano Cairo ha già individuato il sostituto di Longo, ma non è ancora arrivata la definitiva fumata bianca. Si tratta di Marco Giampaolo, ex allenatore del Milan che non ha bisogno di presentazioni. Sono andati già in scena dei contatti tra le parti, c’è la volontà di arrivare all’accordo, ma i prossimi giorni saranno decisivi. Il tecnico sembra indirizzato ad ascoltare i programmi del Torino, ma non si accontenterà di una stagione anonima, un pò come quella che si sta per concludere.

Ecco perché Giampaolo è l’uomo giusto

Affidarsi ad un allenatore come Giampaolo sarebbe una certezza per il Torino. In primo luogo per il cambio di mentalità per la squadra, prima con Mazzarri e poi con Longo si è sempre pensato a non ‘prenderle’. L’ex Milan lavora per un calcio proposito ed i tifosi potrebbero iniziare a divertirsi.

Poi anche il modulo può essere vantaggioso per i calciatori a disposizione. Il 4-3-1-2 potrebbe compattare di più la difesa, mentre in avanti la scommessa è quella di valorizzare di più il lavoro di Verdi, il grande colpo di mercato che però non ha dato il meglio da quando indossa la maglia del Torino. La decisione è stata già presa, Cairo vuole Giampaolo. Giampaolo vuole il Torino. Ma per la fumata bianca bisognerà ancora attendere.

Calciomercato Torino, l’indizio social sul prossimo colpo dei granata